MIA BAG: IL SUO SEGRETO È SAPER COPIARE! LA MIA RECENSIONE

Mia Bag è una borsa che ha fatto tendenza. Donne famose, influencer e fashion blogger hanno scelto di indossare una Mia Bag personalizzata, conducendo il brand ad un successo internazionale.

È una borsa glamour, innovativa, ben accessoriata e, dai primi anni, destinata ad un target ben preciso: ” la donna di successo che vuole essere sensuale e indipendente e alla quale piaccia sentirsi unica” , come afferma Monica Bianco.

Monica è la fondatrice e l’attuale brand manager di Mia Bag. Dopo la laurea in psicologia all‘Università della California (Usa), arriva la decisione di immergersi nel mondo del design e della moda.

Così mette a punto la sua linea di borse, delegando la produzione ai suoi familiari, in Italia.

Tuttavia nel 1996, Monica fa ritorno nel Bel Paese per seguire da vicino la crescita del suo brand, che in pochi anni, ha acquisito molti consensi.

Lo stile rock, assieme al military chic e la presenza di accessori significativi e di tendenza, come le borchie e le catene, hanno delineato, come detto in precedenza, un target ben definito, il quale riconduceva alla donna giovane e cool.

Ma gli ultimi anni si dirigono verso un’altra direzione: alcuni cambiamenti nel design stanno portando Mia Bag verso un pubblico di nicchia, più alto e più raffinato.

I monomarca presenti in Italia, nelle vie più strategiche e cool di Milano e Roma, assieme a molte altre sedi, hanno aperto la strada a nuove aperture internazionali.

INSPIRATION O COPIA?

Molto spesso mi ritrovo a spiegare alle mie amiche il significato di inspiration quando si tratta di modelli di borse.

Ebbene, l’inspiration è una borsa che richiama nel design e nelle grafiche un modello giè esistente, di solito di un brand molto famoso.

Sono molte, ad esempio, le inspiration alla Birkin di Hermès, o a Prada e Louis Vuitton.

Non è un reato, o almeno non è percepito come tale!

In sostanza, il marchio che si ispira ad un altro, cerca di farlo in modo creativo, re-inventando un modello cult del fashion system.

Proprio come fa Mia Bag!

A dire il vero, la borsa Mia Bag che ho comprato richiama, in modo piuttosto palese, un modello famoso ormai divenuto icona!

(VEDI SUBITO LA RECENSIONE E SCOPRI DI QUALE MODELLO SI TRATTA!)

Più che Inspiration in questo caso si tratta di una Copia.

Tuttavia, Mia Bag ha avuto la genialità di saper copiare”, caratterizzando le proprie borse con elementi aggiunti che le rendono uniche. Sembra quasi un paradosso, ma si tratta di una vera e propria strategia.

QUALI SONO GLI ELEMENTI CHE VALORIZZANO MIA BAG?

  • La presenza massiccia di Accessori (catene, borchie, cerniere) creano un’identità molto forte.
  • La possibilità di Personalizzare la tua Mia bag, grazie all’aggiunta di tre iniziali al momento dell’ordine, da al prodotto la componente della singolarità. Tutte noi desideriamo una borsa unica e personalissima, in fondo.

Queste caratteristiche tendono a concentrare l’attenzione del pubblico, il quale dimentica quasi che si tratta di una Copia.

Inoltre, Mia Bag è diventata un’icona attrno al mondo delle Inspiration.

Tra le Inspiration migliori e meglio ri-create troviamo Mia Bag sul podio!

MIA BAG E LA SCELTA DEI MATERIALI

La borsa Mia Bag che ho comprato è in simil-pelle. Ma il brand milanese utilizza diversi materiali per le sue produzioni: dall’ecopelle, al canvas, fino alla pelle vera e propria. Insomma, non si preclude niente.

Spesso ti ricordo di non confondere l’ecopelle con la finta pelle o la simil-pelle: è importante sapere Cosa si sta comprando e quali sono le scelte dell’azienda. Come ho spiegato altre volte, l’ecopelle deriva da scarti alimentari (quindi è pelle animale), mentre la finta pelle (chiamata, oggi, anche Vegan Leather) è di origine artificiale, per lo più derivati del pvc.

(Clicca qui, per approfondire l’argomento)

IN SOSTANZA, MIA BAG SCEGLIE DI CONCENTRARSI SUGLI ACCESSORI E SUI DETTAGLI, PIUTTOSTO CHE SULL’ IDEA E I MATERIALI.

VI PRESENTO LA MIA BAG CHE HO SCELTO!

La borsa che ho scelto è un lampante esempio di copia: chi ama le borse può facilmente capire a quale modello famoso è ispirata!

Il sacchetto che racchiude la borsa è molto carino, con il logo in vista. Appena tiro fuori la borsa, noto subito la presenza dei numerosi accessori, tra catene e chiusure lampo: COSA PENSO?

MOLTO BELLI! SPERO SOLO CHE DURINO!

Sì, perchè il problema degli accessori è che, col tempo, la loro galvanica può perdere brillantezza; l’usura non gioca a vantaggio degli accessori, come invece accade con la pelle della borsa.

Tuttavia, solo il tempo potrà raccontarcelo!

La borsa, a prima vista, ha Cuciture ben fatte e un’ottima cura dei particolari; anche le Rifiniture hanno ricevuto l’attenzione giusta, comprese quelle che riguardano la Tintura.

Le quadrature della trama, create con le cuciture, sono centrate bene; a proposito: COSA TI RICORDANO?

Certo! I rombi di Chanel e Dior

COSA NON MI PIACE DELLA BORSA MIA BAG?

  • Il packaging relativo ad alcune parti della borsa: la tracolla, riposta all’interno della borsa, è avvolta in una plastica molto fastidiosa. L’imbottitura interna alla borsa è fatta con una carta molto scadente.
  • DOVE PRODUCONO? Cercando informazioni circa il brand, ho letto sul web che la produzione è in Italia. Ma questo non è scritto da nessuna parte! Non un’etichetta, non un riferimento. Mi piacerebbe trovare indicazioni sul luogo di produzione, soprattutto se si parla di Made in Italy.

LA MIA BAG È PROMOSSA?

SÍ! Promuovo la borsa e la consiglio; si tratta di una borsa di tendenza, con una cura precisa dedicata ai dettagli e agli accessori. È una borsa stilosa, adatta a molte occasioni, abbinandola a diversi oufit, oppure ad altre borse più grandi, magari da lavoro!

Inoltre, i prezzi delle borse Mia Bag sono molto accessibili: si va dai 50 euro fino ai 200, per cui il rapporto qualità/prezzo è decisamente vantaggioso!

Tuttavia, aspetto di scoprire dove vengono prodotte le borse e perchè non esistono informazioni precise in merito!

VUOI SAPERE QUANTO HO PAGATO LA MIA BORSA?

VEDI LA MIA RECENSIONE E SCOPRI TUTTI I DETTAGLI SU MIA BAG!

A QUALE MODELLO FAMOSO SI ISPIRA LA BORSA CHE HO COMPRATO?

Hai già indovinato? Si tratta della borsa Galleria, di Prada! Era facile no?

GUARDA LA RECENSIONE ED I VOTI. ASPETTO I TUOI COMMENTI!

“IL BELLO DELLE BORSE ORIGINALI È CHE LE PUOI ESIBIRE.

COMPRA SEMPRE ORIGINALE”

SE ANCHE TU HAI UN’ESPERIENZA MIA BAG E VUOI DIRE LA TUA, OPPURE SE HAI UN’ALTRO MARCHIO DA CONSIGLIARMI >> SCRIVI QUI SOTTO!

SE AMI IL MONDO DELLE BORSE E VUOI CONOSCERE TUTTI I RETROSCENA DEL MADE IN ITALY >> LEGGI LA MIA STORIAQUELLA DI UNA DONNA CHE HA DOVUTO LOTTARE MOLTO PER REALIZZARE I SUOI PROGETTI!

6 pensieri riguardo “MIA BAG: IL SUO SEGRETO È SAPER COPIARE! LA MIA RECENSIONE

  • 22/01/2019 in 22:48
    Permalink

    Mia bag ha un servizio clienti pessimo, mi hanno letteralmente preso in giro, ho mandato per due volte una borsa in assistenza per un notevole difetto e non è stata apportata nessuna modifica, inviate decine di mail senza risposte.

    Risposta
    • 09/02/2019 in 14:08
      Permalink

      Ciaomi spiace molto per questa disavventura. Io nonno avuto grandi problemi ma hai fatto bene a condividere la tua esperienza. A presto 🙂

      Risposta
  • 29/04/2019 in 16:51
    Permalink

    Sai dirmi in quanto ti è arrivata la borsa?

    Risposta
    • 30/04/2019 in 20:08
      Permalink

      Ciao Erminia l’ho acquistata in un beta Napoli, Calagiò, quindi niente spedizione 😊

      Risposta
  • 16/05/2019 in 18:10
    Permalink

    Ciao,sai dirmi se è possibile cambiare le iniziali ad una tracolla MiaBag?

    Risposta
    • 18/05/2019 in 17:30
      Permalink

      Ciao Roberta, non ho esperienza diretta in merito, hai provato a chiedere all’azienda?
      Grazie di avermi scritto 😉

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *