Borse a spalla in nylon: kipling. La mia opinione su quella che ho scelto.

Ciao Amica Borzella, sai che amo essere sincera: NON ho mai acquistato una borsa Kipling, poiché avevo un bel po’ di pregiudizi. Poi ho cominciato a spulciare un po’ di siti, le informazioni in rete, le opinioni generali e alcune mie amiche mi hanno chiesto una recensione su questo brand.

Eccola qui anche per te che condividi questa mia passione. ti invito per questo, se hai delle curiosità o brand da consigliarmi, non esitare. Scrivimi!

Ti racconto un po’ di storia..

Kipling è un brand creato nel 1987, ad Anversa, da tre amici e designer, che volevano rompere gli schemi. Nello stesso anno vede la luce il primo modello di borse. È un brand che si focalizza sul nylon, con cui crea la linea BASIC, stravenduta nel mondo.
Dopo anni, circa 6, comincia l’espansione in Italia e negli USA.

Nel 2003 viene inaugurato un nuovo canale di vendita, in Spagna.
Nel 2004, il marchio viene acquisito dalla VF Corporation, compagnia americana che raggruppa più di 30 brand di abbigliamento, scarpe ed accessori.
Nel 2005 viene introdotto anche un nuovo stile per le borse.
Nel 2006 arriva una nuova direzione artistica.
Finalmente ( dico io, da buona pellettiera) nel 2007 viene introdotta la pelle ed altri tipi di materiali, oltre al nylon. Nasce la nuova borsa Kipling, modello “KATE”.

Segni distintivi, senza dubbio sono la scimmietta ed i colori.

Da cosa nasce il nome KIPLING?

Prende ispirazione dal nome, anzi dal cognome dello scrittore Rudyarrd Kipling, autore del famoso testo: IL LIBRO DELLA GIUNGLA.
Il collegamento è nato perché inizialmente, almeno, le borse e gli altri articoli, erano dedicati al viaggio ed al passeggio.


Esempio di portachiavi



Il logo è una SCIMMIETTA, rappresentata con e senza coda.
Viene creato così, un portachiavi, che viene dato con le borse, ed i primi esemplari avevano nomi e colori diversi.
I nomi erano quelli dei dipendenti di allora.

Parliamo ora di target e prezzi.
Le borse sono dedicate a donne che amano lo stile casual e che possono variare con i colori ed i modelli.
I prezzi vanno dai 30 € di una SUPERTABOO ai 300 € circa, di una LOVELY MONDEY in pelle.
Insomma hai molto da scegliere per budget e modelli.

La borsa che ho acquistato, l’ho presa direttamente dal sito.
È un modello ART M della linea ESSENTIAL, pagata 104,90, colore True DAzzi Black.
L’ho scelta per il colore, l’utilità, la capienza e dicono in giro, per la resistenza, poi la indosso e ti racconto, come ho fatto per altri brand. Guarda qui: https://youtu.be/j4i-KiYN1lk

La borsa è di nylon per ricordare le origini 🙂

Ora guarda la recensione e raccontami la tua esperienza. Clicca sull’immagine qui sotto!

“Il bello delle borse originali è che le puoi acquistare. Compra sempre originale!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *