Carrello

Carrello

PERCHÈ SI RISPARMIA SE PRODUCI A NAPOLI?

Uno dei luoghi comuni più diffusi, dopo quello della contraffazione è il basso costo della manodopera.

Per non allargare troppo il discorsi, secondo la morale comune e le informazioni che trapelano da più fonti, il costo della manodopera è basso perché gli operai vengono sfruttati e pagati male.

Napoli così diventa non solo il polo della contraffazione, secondo il modello di pensiero italiano ma anche il luogo dove la manodopera costa di meno per lo sfruttamento e cose simili.

Chiariamo un punto, anzi 3 punti

  • Il lavoro in nero esiste
  • Il lavoro sfruttato esiste
  • Il lavoro in condizioni igienico sanitarie ai limiti del terzo mondo, esiste

Eh si, esiste a Napoli ed è stato ampiamente diffuso negli anni scorsi, da politiche del controllo del territorio pari a zero e soprattutto dalla non capacità di certe aziende di “vendersi”, usando così il basso costo come elemento per farsi scegliere dai brand che commissionavano loro il lavoro.

Se ci pensi però questo è un aspetto fortemente legato a quello che sono i controlli o le informazioni che si hanno in merito a chi produce.

Spesso, sentendo scandali risuonare alla cronaca e mettere in difficoltà brand importanti, mi sono sentita stranita.

Mi sono detta:

“Ma possibile che nessuno sapesse?”

Sai come spesso succede quando una persona, cosiddetta perbene, uccide qualcuno e non si attribuisce tutto alla follia temporanea di una persona instabile. Con lo stesso parametro certi brand si mostrano increduli davanti a ceti scandali.

Ed io, tra me e me, incalzo dicendo:

“Possibile che tu pagavi questo fornitore, 10€ in meno a borsa e non sapevi che sarebbe venuto fuori?”

I controlli ci sono ma spesso basterebbe anche guardare davvero i dettagli per rendersi conto che c’è qualcosa che non va.

L’argomento è vasto è merita di essere approfondito e lo farò, promesso.

Torniamo però a parlare del prezzo delle produzioni di borse.

Abbiamo chiarito che c’è un lato di Napoli e della pelletteria napoletana che viene sottopagata e si fa sottopagare.

Questa condizione fa comodo a tanti e spesso si sfrutta l’ignoranza o peggio ancora, la collusione di certe aziende, con la malavita.

Ok, ok fino ad ora di ho raccontato la parte della storia che probabilmente conosci, o hai sentito mille volte.

Ora voglio parlarti di un altro aspetto, che ti aiuterà a scegliere in maniera diversa, la prossima volta che dovrai produrre le borse.

Io, quando analizzo un progetto, che mi viene sottoposto, faccio molta attenzione alla cura che, il potenziale cliente, mette nella stesura dei dati e dei numeri.

Una cosa a cui devi badare anche tu.

La maggior parte dei lavori, delle produzioni di borse, vengono affidate a chi svolge il mero ruolo di intermediario, perché magari dal passaparola o cose simili conosci solo loro.

VA bene, giusto che esistano dei poli che svolgano questo lavoro.

Qual è il dato che ti manca?

Il costo di queste intermediazioni che gran parte delle volte poi girano il lavoro a Napoli, dove si producono gran parte delle produzioni del lusso, e di cui non si parla.

Così se ti “capita” di venire a produrre a Napoli e vai in produzione, il prezzo scende.

Di quanto? Del costo di intermediazione, in media.

Ti sembra assurdo? Sono solo dati ma che ti servono a comporre il puzzle, per sviluppare la tua produzione di borse.

Il costo di manodopera è soggetto a mille fattori. In realtà, non è il costo di manodopera in sé a variare ma altri fattori.

Si parla di organizzazione della produzione, approvvigionamento delle materie prime, sviluppo dei prototipi, dei campioni, e margini che si intende avere sulle produzioni.

Per cui, spesso il costo di manodopera viene erroneamente confuso con la paga oraria dei lavoratori. Certo, esistono delle soglie sotto cui, non puoi sicuramente avere margini, figuriamoci pagare il resto.

Esistono soglie sotto cui non potrai avere un prodotto di qualità ma molte difettose e alcune buone.

Esistono soglie di prezzo che potrebbero nascondere aziende che spariranno e ti lasceranno in un mare si guai.

In tutti i casi, è bene che tu comprenda che produrre le tue borse è l’ultima fase di un processo che va messo su carta ed analizzato.

TU TI AFFIDI AGLI INTERMEDIARI, PER RIDURRE I RISCHI?

AI COSTI POI CI PENSI?

Aspetto i tuoi commenti e le richiedi la tua offerta personalizzata qui >> Produrre borse

Ornella Auzino

Ps

Ho scritto un libro, in cui parlo anche delle produzioni di borse. Prendi la tua copia qui >>Le mie Borse

 

No Replies on

PERCHÈ SI RISPARMIA SE PRODUCI A NAPOLI?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *