BORSA IN PELLE TIMBERLAND: TU NE HAI UNA?

Ero indecisa circa la nuova borsa da recensire; mi chiedevo quale poteva essere il nuovo marchio da mettere sotto la “lente di ingrandimento”… finquando, in un pomeriggio qualunque, mentre ero in giro con la mia famiglia, mi fermai fuori alle vetrine di uno shop Timberland.

Oltre ad essere un brand universalmente conosciuto, Timberland è una poderosa icona della moda degli anni ’80. Ed è un marchio che si porta dietro sia Storia, che Tendenza.

Dalle vetrine del negozio, potevo osservare che, all’interno, vi erano molte persone. Questo attirò la mia curiosità e decisi di entrare.

Gli addetti ai lavori mi accolsero nel migliore dei modi possibili, visto la folla presente nel negozio.

Quasi immediatamente, mi avvinai alla Borsa che l’istinto, prima di me, aveva scelto. Un modello “a sacco”, fatto di pelle grassa, color cuoio scuro e molto capiente, proprio come piace a me!

Prima di quest’acquisto, conoscevo il marchio Timberland in modo approssimativo; essendo del settore, mi ero informata circa i materiali usati, i luoghi di produzione, le tecniche adoperate… ma non sapevo quasi nulla sulla Storia dell’azienda e tutto ciò che ne era venuto dopo.

Ma, come sapete, quando decido di comprare una borsa, decido anche di immergermi nella sua storia e nella mente di chi l’ha creata. Per cui, recupero informazioni: questi “viaggi” risultano sempre più interessanti del previsto.

Un calzolaio del New England che riesce a creare un brand così prestigioso è, a mio parere, una bella storia da conoscere.

Siamo nel 1955, e Nathan Swarz, artigiano di scarpe, riesce ad acquisire una piccola azienda; la tipologia era quella di una fabbrica a conduzione familiare, in cui Swarz, assieme ai suoi figli, portava avanti le produzioni per brand prestigiosi.

Nel 1965, tuttavia, una nuova tecnica di stampa, introdotta dalla famiglia, rivoluziona il mondo delle calzature: portarono a compimento il processo, grazie al quale, la suola poteva essere fonduta con la tomaia (il resto della scarpa), in modo da avere scarpe innovative, al 100% impermeabili.

Nel 1973 la piccola famiglia, sviluppa il marchio Timberland.

Da quel momento, l’azienda è cresciuta esponenzialmente, anno dopo anno, affermandosi sul mercato come leader delle scarpe da trekking e da “avventura“. Ma non solo.

In breve tempo, Timberland ha esteso i punti vendita in tutto il mondo, arrivando in Italia nel 1980, e dedicandosi ad un repertorio sempre più vasto: non era più un marchio di nicchia.

Nel 1994 possedeva intere linee di borse ad accessori di pelle, sia per la linea maschile, che per quella femminile. Poco dopo, introdusse una linea per bambini.

Ma il vero punto di forza dell’azienda americana è stato l’Impegno civile.

Timberland, infatti, ha sempre lavorato a sostegno della comunità e dell’ambiente. Se riesci a visitare il sitoweb dell’azienda (clicca qui), in pochi minuti, avrai assimilato molti elenchi di numeri e traguardi, circa le azioni etiche del marchio: a partire dalle ore di volontariato dedicate alla comunità, da parte dei dipendenti Timberland, fino al ri-boscamento delle zone “maltrattate” e all’eco-sostenibilità dei materiali, talvolta riciclati.

Inoltre, si tratta di un’azienda votata, per molti anni, tra le “100 migliori aziende per cui lavorare“, secondo la rivista Fortune.

Tuttavia, il brand statunitense, che nel 2011 è entrato nell’orbita della VF Corporation (azienda d’abbigliamento), non è sempre chiara circa i Luoghi di Produzione.

Ho cercato, infatti, all’interno della Borsa che ho recensito, l’etichetta che informasse sulla produzione, ma non ne ho trovata traccia!

Pertanto, come alcune fonti rivelano, è possibile che la produzione sia offshore, ossia in Cina e in Vietnam. Tra l’altro, proprio la Timberland ha rilasciato, qualche anno fa, un elenco dei luoghi di produzione, anche se non li comunica all’interno dei prodotto acquistati (bah).

Si spera, quindi, in questo caso, che anche le condizioni della manodopera siano sostenibili e controllate, così come reclama l’intera filosofia aziendale.

Ma ora basta con la teoria! Passiamo alla pratica e alla valutazione della Borsa che ho scelto per voi….

CLICCA QUI, PER GUARDARE LA RECENSIONE TIMBERLAND, SUL MIO CANALE YOUTUBE! E ISCRIVITI AL CANALE PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO, MI RACCOMANDO!



PER LEGGERE TUTTE LE MIE RECENSIONI, CLICCA QUI E VISITA IL MIO BLOG


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *