AMARLA HAND MADE: LA BORSA CHE SOSTIENE LE DONNE…

Quando ti consiglio di comprare “sempre borse originali” non mi riferisco, necessariamente, ai brand famosi in tutto il mondo, ambasciatori del lusso e della tendenza. Qualcuno ha inteso questo, poiché, probabilmente, non è mai andata oltre la superfice oppure oltre ai titoli dei miei video.

Oggi, ti parlerò di una borsa più originale che mai, che non porta con sè solo una storia, ma un’intensa narrativa di amore e tradizione.

Si tratta della borsa Amarla Hand Made, creata a mano dalle donne della tribù WAYUU, un gruppo indigeno del sud america che vive al confine tra la Colombia e il Venezuela, in Guajira (clicca qui per visitare il sito ufficiale).

COME HO CONOSCIUTO LA BORSA AMARLA HAND MADE?

Forse saprai che una parte del mio cuore è volata oltre l’oceano, precisamente in Australia: mio fratello vive lì con la sua famiglia e poco tempo fa, andai a fare loro visita.

Lì, ho conosciuto Chiara, ormai divenuta una cara amica; Chiara mi ha parlato di questo magico progetto nato in Australia, portandomi, con le parole, fino la Colombia, in un lembo di terra fatto di cultura matriarcale, duro lavoro e creatività.

Chiara mi ha spiegato il progetto Amarla e, dopo pochi minuti, già mi ero innamorata. Gli indigeni Wayuu vivono grazie alla conoscenza che viene trasmessa, di madre in figlia, circa la creazione delle borse, simbolo della loro cultura da centianaia di anni. La storia narra di un ragno, che avrebbe insegnato alle donne come creare i disegni sulle borse, guidando le loro mani.

Questo mi ha fatto pensare alla Tarantola pugliese, il ragno che, secondo la legenda, “pizzicava” le donne, facendole dimenare per ore, in balli sfrenati, che sono divenuti poi i balli popolari tradizionali di quella terra; cioè la pizzica.

Del resto, le storie e le legende viaggiano più degli uomini, e ci dimostrano che, in realtà, ci somigliamo tutti sul pianeta.

Le donne Wayuu lavorano durante tutto il giorno e impiegano un mese intero per creare una sola borsa. Siamo di fronte al vero artigianato, all’assenza totale di tecnologia e ad una società che si regge, interamente, sulla forza delle donne…portavoci del coraggio della loro terra.

Sono sempre stata affascinata dalle culture dei nativi americani, tanto da tatuarmi dei simboli legati alle loro radici; il legam forte con la natura, dalla terra, fino alla rotta delle stelle, mi ha sempre incuriosito: forse perchè suggerisce che in fondo non siamo soli, ma parte di in un disegno cosmico più ampio e più rassicurante.

In ogni modo, la borsa Amarla Hand Made è nata per permettere a questo popolo di continuare ad esistere, senza abbandonare la loro cultura e il loro territorio. È Il progresso che incontra le radici, senza ucciderle. Sembra impossibile, ma a quanto pare non lo è.

Ed è proprio questo che mi ha spinto a comprare la borsa Amarla Hand Made: ho visto un faro acceso su un mondo possibile, sostenibile e di mutuo-aiuto.

Sai come amo le storie racchiuse nelle borse. Sai che scoprirle è parte della mia passione.

E sarai d’accordo con me quando dico che la borsa Amarla Hand Made è più di una storia.

È la reale testimonianza di salvezza, laddove, spesso, si vedono solo le ceneri degli interessi individuali. Il business ha molte facce, io dico di salvare le “migliori”.

QUALE BORSA AMARLA HAND MADE HO SCELTO?

La borsa che ho scelto è fatta in tessuto, con una fanstasia molto colorata, quindi perfetta per la stagione che sta arrivando!

La borsa Amarla Hand Made è cucita interamente a mano e riporta nella grafica le fanstasie tipiche delle donne Wayoo.

Ho dovuto aspettare 15 giorni perchè mi arrivasse la borsa e le spese di spedizione, compreso i dazi doganali, sono state di 35 euro.

Ma, in questo caso, ne vale veramente la pena: siamo di fronte ad un artigianato sovrano, che bisogna sostenere in tutti i modi.

Il modello che ho scelto è una Pacific Mochila, fatta di cotone al 100%, fibra che trovano, abbondantemente, in natura.

Prima di andare a fondo, vedendo cuciture e rifiniture, ti dico che la borsa è promossa!

Un lavoro interamente manuale comporta, senza dubbio, alcune imperfezioni: ma si tratterà di risultati genuini, derivanti dal lavoro umano e quindi molto lontano dalla perfezione industriale.

Tutto ciò racchiude una ricchezza che va oltre gli accessori e la qualità della tintura, come vediamo in altre borse: nella borsa Amarla troviamo solo cotone, disegni fatto a mano e tanta naturalezza. E io, aggiungo un ingrediente fondamentale: la lotta per la conservazione della cultura.

Le borse Amarla Hand Made, in effetti, sono delle borse a sacco, molto simili agli zaini, per questo ogni modello porta il nome Mochila, che sarebbe una variazione spagnola di Zaino.

So bene che questa è una Recensione insolita, quasi più un elogio che un’analisi…ma c’è bisogno anche di questo nel mondo in cui viviamo, e cioè di Sapere quando è Tempo di approvare, senza indugi. Spinti, magari, dalla forza che ci mantiene ancora vivi: gli altri.

La borsa l’ho pagata 120 dollari australiani: vi consiglio di comprarla e di supportare questa sana realtà!

GUARDA IL VIDEO DELLA MIA RECENSIONE ALLA BORSA AMARLA HAND MADE E SCOPRI DI PIÚ SUGLI ASPETTI TECNICI!

SE HAI AVUTO UN’ESPERIENZA CON UN PRODOTTO SIMILE, SOSTENIBILE E VOLTO A SUPPORTARE PERSONE O TERRITORI IN DIFFICOLTÁ, OPPURE SE VUOI SUGGERIRMI ALTRI PROGETTI O ALTRI BRAND >>> SCRIVI QUI SOTTO!

SE AMI IL MONDO DELLE BORSE E VUOI SCOPRIRE TUTTO SUL MADE IN ITALY E I RETROSCENA DELLA PELLETTERIA >>> LEGGI LA MIA STORIA!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *