BORSA COCCINELLE: UN MARCHIO CHE PUÓ FARE DI PIÚ! SCOPRI PERCHÈ

Una bella storia quella di Coccinelle, che ha visto il brand nascere in Italia, precisamente a Sala Baganza (Parma) nel 1978, dal cuore e dalla mente di Giacomo Mazzieri. Un  Made in Italy specializzato nella Pelletteria che, nel corso degli anni, ha conquistato anche il mercato internazionale.

Ma storia e necessità hanno voluto che l’intero pacchetto azionario del brand passasse, nel 2012, nelle mani di un gruppo coreano: da quel momento, Coccinelle appartiene alla E-Land Europe.

Tuttavia, il quartier generale di Coccinelle è rimasto a Parma, così come l’intera direzione artistica e la fornitura circa il pellame e i materiali di produzione.

… PERCHÈ “COCCINELLE”?

Mazzieri, ai tempi della “creazione”, non aveva le competenze per mettere in piedi e gestire un’azienda di pelletteria. Il suo progetto, infatti, è nato da un piccolo laboratorio di provincia, con l’intento di dare vita ad un nuovo e personalissimo brand, vivace ed elagente, a cui darà il nome Coccinelle.

Tuttavia, quel piccolo laboratorio che contava una dozzina di dipendenti, diventerà dopo qualche anno, una grande azienda, con l’apertura nel 1995 del primo monomarca a Milano,  e il marchio sarà uno dei primi in Italia a proporre il segmento del Lusso Accessibile; nell 1997 parte l’espansione all’estero.

Il nome del marchio si rifà ad un animaletto fragile, ma al contempo, protetto dalla sua corazza e, inoltre, un indiscusso simbolo della buona sorte.

La terza motivazione dietro la scelta del naming è collegata ad una ragione di sostenibilità, con un dolce richiamo alla natura.

La coccinella, se vogliamo, è un po’ un collante tra il mondo infantile che ci portiamo dentro e la nostra dimensione adulta, per non perdere mai quel brio di cui abbiamo bisogno.

E, in effetti, il design del brand si propone sempre molto vivace, soprattutto nella disponibilità di colori e fantasie.

ANGELO MAZZIERI, FIGLIO MAGGIORE DI ANGELO E CEO DI COCCINELLE FINO AL 2016

IL MADE IN ITALY CHE PRODUCE IN CINA…

Prima di comprare la mia borsa Coccinelle, non sapevo con precisione, dove fosse collocata la produzione, dal momento che ci sono stati, all’interno del brand, diversi cambi di gestione e di proprietà.

Ricordavo, però, che alcuni anni fa, il marchio producesse parte delle sue borse anche a Napoli. Ma non è più così.

All’interno della mia borsa, come puoi guardare dal video della mia recensione (GUARDA SUBITO LA RECENSIONE ALLA BORSA COCCINELLE), ho trovato un chiaro MADE IN CHINA, che, tuttavia, è accompagnato da un’ulteriore etichetta circa i materiali, tutti italiani.

Poi, ho “scavato” un po’ nella questione:

” (…) Le pelli sono tutte conciate in Italia e lo stile e la prototipia sono interne. Per la produzione ci affidiamo a un network di fornitori ai quali ci lega un’autentica partnership”.

Queste sono le parole di Adrea Baldo, ex amministratore delegato di Coccinelle, rilasciate per un’intervista al Sole24Ore, nel 2018, anno in cui ha lasciato la carica a Fabrizio Stroppa, già nell’organico dell’azienda.

E, a quanto pare, il “network” di cui parla non è altro che una produzione off-shore, cioè asiatica.

Tra l’altro, l’apertura al mercato cinese e orientale, in generale, è stata un caposaldo della nuova strategia del brand, il quale ha aperto nuovi punti vendita anche nelle principali città dell’est.

Senza dubbio, le diverse informazioni sulla provenienza, che provengono dal sito e dalla comunicazione del brand, potrebbero lasciare il consumatore un po’in confusione: È un Made in Italy si o no?

A quanto pare, non si tratta di un Made in Italy al 100%, ma si tratta di un Brand che “lo fa sapere” e non nasconde la provenienza mixata.

LA MIA BORSA COCCINELLE È DI QUALITÁ?

Ho comprato la mia borsa direttamente dal sito, grazie al suggerimento di Una di Voi, una cara amica ormai. Sono sempre molto contenta quando partecipate attivamente alla scelta delle Borse da recensire: è un modo per restare vicine e aiutarci a vicenda nella nostra esplorazione quotidiana, circa le Borse e la loro Qualità!

Come sai, ho un debole per i dettagli e per la presentazione delle borse; e Coccinelle è molto bravo in questo!

Infatti, la scatola in cui mi è arrivata la borsa è spettacolare, così come il packaging che avvolge il prodotto e tutte le sue componenti. L’attenzione per questi particolari indicano molto impegno da parte di un brand nella Cura verso i propri clienti.

È un po’ come quando, al bar, ti mettono il cioccolatino accanto al caffè: una piccola coccola che io apprezzo molto!

Ho scelto una borsa che potesse tornare utile sia a lavoro, che durante il tempo libero:

Modello Organisee, color Grape, di vitello bottalatino, con gli accessori in Nickel.

Assieme alla borsa, trovo la card che mi informa su come mantenere la bellezza della borsa e come curare il pellame…oltre alle altre informazioni che abbiamo visto prima, circa la provenienza dei materiali e della lavorazione.

Come ripeto spesso, questo set di informazioni sono doverose da parte di un marchio autorevole e consolidato nel fashion system degli accessori:

Il fatturato di Coccinelle è arrivato a 89 milioni di euro nel 2017, con un disegno che puntava a sfiorare i 100 nei due anni dopo, grazie alla nuova strategia di apertura e alla direzione artistica affidata a due donne del brand: Eleonora Puja, già direttore della comunicazione e la designer belga Vinciane Stouvenaker. Assieme, hanno dato a Coccinelle una spinta considerevole nelle nuove linee proposte al pubblico.

A prima vista, la mia Borsa mi piace molto… ma guardando i dettagli, qualcosa non va!

I GROSSI DIFETTI DELLA MIA BORSA COCCINELLE

Andando a guardare bene la mia borsa Coccinelle, non posso fare a meno di notare alcuni dettagli che, purtroppo, non sono solo percebili al tatto, ma anche alla vista.

  •  La Tintura che riveste i bordi tende ad “uscire fuori”, come a creare sbavature presenti su tutto il bordo esterno: sotto mano le linee non sono fluide, ma si percepisce “una riga” che frena la mano, molto fastidiosa. Si tratta di un difetto di lavorazione, dovuto magari alle temperature e alla gestione della tintura negli ultimi processi di lavorazione.
  • Le Cuciture non si presentano molto lineari e nella parte inferiore della borsa (alla base) si può vedere come la pelle tende a cedere, per cui le cuciture non riescono a mantenerla.

  • Le Rifiniture, ossia i dettagli, sono poco curati: sento fili di cotone sotto mano e tracce di colla; oltre alle sbavature di titura qui e lì.

Insomma, la borsa presenta alcuni difetti evidenti!

Tuttavia, questi aspetti sono contro-bilanciati da altri che ho trovato gradevoli: la presentazione della Borsa e il packaging inerente sono molto curati – la tracolla, come i manici, presenta due colori diversi, uno interno e uno esterno: questo contrasto mi piace molto! Inoltre, l’idea che da vita al design e  alla struttura della borsa è abbastanza importante, così come tutta la comunicazione che c’è dietro.

LA MIA BORSA COCCINELLE È PROMOSSA?

Nonostante alcune lacune, Promuovo la borsa! Ma con alcune riserve, legate sia alla cura della lavorazione che alla scelta di produrre all’estero.

I prezzi delle borse, nonostante si tratti di un Lusso Accessibile, non sono comunque irrisori: i prezzi vanno dai 125€ di una clutch ai 550€ di uno zaino in camoscio (aggiornamento a dicembre 2018).

Pertanto, mi aspetto più concentrazione e più attenzione durante la produzione e al controllo qualità!

… E magari, un giorno, mi aspetto (anzi, sogno) un ritorno in Italia, per Coccinelle e tutti quei brand Made in Italy che hanno dovuto (per differenti ragioni) portare la produzione altrove.

Per un Made in Italy al 100%, orgoglioso di esportare in tutto il mondo.

QUANTO HO PAGATO LA MIA BORSA?

QUALI VOTI HO MESSO AI DETTAGLI?

VUOI VEDERE, DA VICINO, COSA NON VA DELLA MIA BORSA COCCINELLE?

>>> GUARDA LA MIA RECENSIONE ALLA BORSA!

SE HAI ANCHE TU UNA BORSA COCCINELLE E VUOI DIRE LA TUA, OPPURE HAI UN ALTRO BRAND DA SUGGERIRMI >> SCRIVI QUI SOTTO E CONFRONTIAMOCI!

SE AMI LE STORIE E VUOI CONOSCERE UNA DONNA COME TE, CHE LOTTA PER ANDARE AVANTI, OGNI GIORNO >> LEGGI IL RACCONTO DELLA MIA VITA E ALCUNE VERITÁ CHE SI NASCONDONO DIETRO IL MADE IN ITALY!

“Il bello delle borse originali, è che le puoi esibire.

Compra sempre originale!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *