NON AVREI MAI PENSATO DI COMPRARE UNA BORSA DESIGUAL…

DESIGUAL significa “disegualizzare” il mondo, ed è questa la filosofia sulla quale lo svizzero Thomas Mayer ha costruito il suo brand.

L’azienda è di Barcellona, ubicata vicino al mare della city spagnola e, decisamente, “giovanile”. Il claim del marchio recita “La Vida es Chula” (la vita è una figata) e anche il suo palazzo di vetro lo è; i dipendenti, tutti sotto ai 30 anni, sono di circa 85 nazionalità diverse. Insomma, una culla di creatività.

Tuttavia, Mayer non ha iniziato qui il suo cammino creativo. Facendo alcuni passi indietro, infatti, raggiungiamo i mercatini di Ibiza degli anni ’80, precisamente del 1983: il giovane svizzero creava e vendeva t-shirt dipinte a mano, seguendo il flow degli hippy che, da anni, erano radicati sull’isola spagnola. Un giovane idealista che, ora, possiede un impero.

Dopo qualche anno, infatti, si spostò a Barcellona, proponendo oltre alle shirt, numerosi capi, come giubbotti e pantaloni…mantenendo fede alla filosofia di partenza: riciclo – rattoppi – colori vivavi – originalità. Dagli stock di vecchi jeans, riusciva a creare giubotti in stile Bomber, confezionati secondo i criteri Desigual.

Attualmente, il brand spagnolo, conta 275 negozi monomarca e 1.800 corner in diversi magazzini. Il fatturato annuo ha una media di 700 milioni di euro.

Ma, comprare una Borsa Desigual non era nei miei progetti, o meglio, nei miei “gusti”.

Tuttavia, qualche amica ed alcuni utenti social hanno insistito, affinché recensissi questo audace brand…ed io sono stata ben lieta di farlo.

Di solito, preferisco dedicarmi a realtà che trattano, principalmente, prodotti di pelle: dai marchi Made in Italy, fino ai brand del lusso che producono all’estero… la mia attenzione è sempre orientata alla Pelletteria e alla sua storia, attraverso le aziende che la portano avanti.

Ma questo non limita il mio interesse e la mia naturale curiosità circa il mondo borse: come sapete, mi piace esplorare…e, soprattutto, mi piace comprare ORIGINALE, supportando i marchi che agiscono nella legalità.

il mio consiglio è: Compra sempre originale e boicotta il mercato criminale della contraffazione!

Ma torniamo a Desigual. La borsa che ho comprato non è di pelle, poichè per scelte legate all’etica produttiva, questo brand utilizza, prevalentemente, prodotti sintetici ed eco-sostenibili: la mia borsa desigual è in simil-pelle, nera, con decorazioni ed accessori colorati.

PREFERISCO LA PELLE? Sì, senza dubbio.

Al tatto, quando passo la borsa tra le mani, percepisco l’elemento “plastica”, per così dire; la differenza è troppo evidente per non sottolinearla.

Infatti, dopo aver “spacchettato” la mia borsa, la quale era conservata “male”, essa non risuciva a prendere la forma originaria: la causa, oltre al tipo di packaging, è anche da attribuire al materiale di produzione.

Tuttavia, analizzando il prodotto, ho notato molta cura per gli accessori:

  • Le decorazioni sono ben lavorate
  • Gli inserti di borchie e gli occhielli sono ben applicati alla borsa
  • Le tiralampo, che riportano la S (posta al contrario) del marchio, sono ben pensate per le tasche.

Anche la e-shop experience è stata piacevole; ho scelto, infatti, la borsa sul sito ufficiale (il quale è molto intuitivo) e, dopo aver effettuato l’ordine, in pochissimi giorni, mi è stato recapitato. Pertanto, un’ottima organizzazione del costumer care.

Non posso dire lo stesso per le cuciture e le rifiniture della borsa, purtroppo, che presentano molte irregolarità. Mi viene da pensare che l’addetto al controllo qualità stava schiacciando un pisolino…

Desigual produce la sua merce all’estero, precisamente in Cina. Quest’informazione viene data al cliente tramite le etichette interne ed è, a mio avviso, una caratteristica importante. Ma i “difetti” della borsa non sono riconducibili al luogo di produzione: come ho chiarito molte volte, metodi e tecniche di lavoro prescindano dal luogo fisico.

MOLTI BRAND DI QUALITA’ PRODUCONO IN ASIA, MOLTI MARCHI MEDIOCRI HANNO LE SEDI PRODUTTIVE PROPRIO SOTTO AL NOSTRO PALAZZO!

Nel caso di Desigual, non si tratta di una borsa molto costosa e, tutto sommato, esiste un equlibrio tra ciò che ho comprato e ciò che ho speso.

Ma, adesso, è il caso di smetterla con la teoria e passare direttamente alla RECENSIONE DELLA BORSA e ai voti che ha guadagnato!

CLICCA QUI PER VEDERE LA RECENSIONE DELLA BORSA DESIGUAL E SCOPRI TUTTI I PARTICOLARI!


POSSIEDI ANCHE TU UNA BORSA DESIGUAL? CONOSCI QUESTO BRAND? PARLAMI DELLA TUA ESPERIENZA E CONFRONTIAMOCI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *