AIMEE KESTENBERG, UNA BORSA NATA PER “ESIGENZA”

Alcuni giovani ce la fanno! Nonostante il momento storico difficile, nonostante le economie altalenanti e poco sincere.

La rivista Forbes, ogni anno, pubblica una lista di 30 giovanissimi under 30 che sono riusciti ad emergere sugli scenari internazionali, e a guadagnare cospicui capitali, grazie alle loro idee o alla loro determinazione.

La giovane australiana Aimee Kestenberg è stata inserita, nel 2014, nell’articolo di Forbes: nel 2012, esordisce con il suo brand di borse e zaini di pelle colorata e, solo in un anno, fattura 10 milioni di dollari, oltre a guadagnarsi un’ampia rete di distribuzione internazionale.

Ho deciso di comprare una borsa Aimee Kestenberg, CONSIGLIATA DA UNA DI VOI LETTRICI,per immergermi nel mondo creativo della stilista australiana, figlia di una sarta e nipote di nonni gioielleri: il seme della creazione ha fatto il suo corso! Infatti, già durante l’adolescenza, la giovane Aimee disegnava i propri gioielli e confezionava gli abiti che riusciva ad ideare.

PERCHÉ MI INTERESSA QUESTO BRAND?

Perche è stato creato, dalla sua giovane fondatrice, grazie ad un’importante spinta: l’esigenza.

Aimee Kestenberg, talentuosa e determinata, disegnava le sue borse per altri brand prima di dare alla luce il suo. Cercava, fondamentalmente, di unire stile e funzionalità nei suoi modelli. Modelli, che tuttavia, lei stessa NON SI POTEVA PERMETTERE!

Sì, perchè si trattava di Borse di lusso.

Ecco l’illuminazione: creare un brand affordable luxury, mantenendo coerenza con la sua idea di estetica funzionale.

Cioè, creare la borsa giusta a prezzi accessibili!

Quando ho scritto di “esigenza”, quindi, mi riferivo all’esigenza di Tutte le Donne, secondo la giovane Aimee, senza grosse eslcusioni sociali.

Come qualcuno saprà, anche io produco borse per alcuni brand del lusso Made in Italy e, in un certo senso, riesco a provare empatia per la scelta trasversale di Aimee. Sebbene, ogni brand ha la sua storia, e sceglie il suo modo di esistere.

Ho avuto un colpo di fortuna: ho comprato questa borsa on-line, tramite un portale pratico ed intuitivo, QVC.

Già canale televisivo al canale 32 del digitale terrestre, il portale di shopping on-line è dedicato, prettamente, ai prodotti di Moda, Bellezza, Gioielli e Accessori per la casa. In pratica, è come avere un negozio che funziona proprio a casa tua.

La particolarità del portale è data dai video di presentazione per ogni prodotto, un chiaro strumento di vendita che, tuttavia, ho gradito.

Senza dubbio è una “canale” che può migliorare, ma la mia esperinza di shopping on line è stata abbastanza soddisfacente.

COM’È LA BORSA AIMEE KENSTENBERG?

È una borsa di pelle, morbida e, a prima vista, molto pratica.

Andando, infatti, a studiare la sua “morfologia”, noto subito la divisione funzionale delle tasche: senza dubbio, posso usarla quotidianamente durante le intense giornate di lavoro!

Le tasche, inoltre, sono foderate da un tessuto chiaro, il quale risulta molto efficace: personalmente, una fodera chiara mi permette di trovare l’oggetto che sto cercando molto più facilmente, grazie alla luce presente sul fondo della borsa.

Una delle particolarità della borsa è la tracolla: essa non è removibile, ma applicata direttamente alla borsa. Questa caratteristica risulta ambivalente: se da un lato, infatti, è comodo avere sempre la tracolla a portata di spalla, dall’altro potrebbe creare problemi funzionali, quando, per esempio, lo spazio di appoggio è minimo e la trocolla rischia di appoggiarsi al suolo.

(GUARDA SUBITO IL VIDEO DELLA RECENSIONE PER CAPIRE MEGLIO I PARTICOLARI TECNICI DELLA BORSA AIMEE KESTENBERG!)

Dalle prime fasi dello “spacchettamento”, sono emersi dettagli che mi hanno fatto capire che la Borsa è stata prodotta in Asia e non a Casa

  • Packaging: le maniche della borsa sono state avvolte nella plastica, così come la tracolla.
  • Conservazione: all’interno della borsa ho trovato una di quelle piccolissime sacchette, contenenti i granuli contro i cattivi odori che si potrebbero verificare nei lunghi viaggi.

Scommetto che da questi indizi, puoi facilmente intuire che la borsa è stata prodotta off shore! Se mi segui un po’, senza dubbio lo avrai immaginato!

Infatti, spulciandoall’interno della borsa alla ricerca di informazioni utili, ho trovato alcune etichette in merito, le quali non indicano solo il luogo di produzione, ossia la Cina, ma anche i materiali usati.

TALI ETICHETTE RAPPRESENTANO UNO DEI MOTIVI PRINCIPALI PER CUI LA BORSA È PROMOSSA!

Come ripeto spesso, la qualità dipende dalle metodologie di lavorazione e dai materiali adoperati e non dal luogo di produzione. Tuttavia, è doveroso da parte delle aziende far sapere ai propri clienti Dove e Come è prodotta la borsa che hanno scelto, tra tante.

NEL COMPLESSO, LA BORSA AIMEE KESTENBERG È PROMOSSA. MA, NELL’ANALISI TECNICA SONO EMERSI ALCUNI DIFETTI CHE È NECESSARIO APPROFONDIRE.
Guarda il VIDEO DELLA RECENSIONE DELLA BORSA AIMEE KESTENBERG E SCOPRI I DETTAGLI SU:

  • LA TINTURA
  • LE CUCITURE
  • LE RIFINITURE
  • IL RAPPORTO QUALITÁ/PREZZO
  • L’UTILITÁ

Già abbiamo descritto la volontà della stilista di creare un Lusso Abbordabile, affinché tutte le donne (o quasi) possano avere la borsa dei propri sogni: QUANTO COSTA LA BORSA DI AIMEE KESTENBERG CHE HO COMPRATO? CON LO STESSO PREZZO, PUOI FARE UN ALTRO TIPO DI ACQUISTO?

SE HAI AVUTO UN’ESPERIENZA AIMEE KESTENBERG O VUOI CONSIGLIARMI UN’ALTRA BORSA DA RECENSIRE >>> COMMENTA QUI SOTTO!

SE SEI APPASSIONATA DI BORSE E DI PELLETTERIA E VUOI SCOPRIRE TUTTI I RETROSCENA DEL MADE IN ITALY >>> LEGGI IL MIO LIBRO E IMMERGITI NELLA MIA STORIA!

4 pensieri riguardo “AIMEE KESTENBERG, UNA BORSA NATA PER “ESIGENZA”

  • 01/05/2019 in 19:39
    Permalink

    Non me ne piace una… trovo che siano stilisticamente banali!!!

    Risposta
    • 02/05/2019 in 8:10
      Permalink

      Ciao Fausta grazie mille del commento. Comprendo che non sia di tuo gusto questo brand. Hai marchi che usi e vuoi consigliarmi per le mie recensioni? Un abbraccio 🤗

      Risposta
  • 30/07/2019 in 13:48
    Permalink

    Buonasera Ornella,
    io ho acquistato un marsupio e una borsa di Aimee Kestenberg, trovo questi due articoli strepitosi! Qualità dei pellami, colori inusuali (argento per il marsupio e color jeans per la borsa), metalleria originale e resistente, segue moltissimo le tendenze (infatti troviamo in molti articoli l’animalier, le frange, le borchiette, le vele) e infine sono molto funzionali; quindi che dire, io sono molto soddisfatta e promuovo questo brand a pieni voti, oltretutto anche per il fatto che la designer è giovane e volenterosa. Inoltre spezzo una lancia a favore del canale QVC in quanto ci fa scoprire dei brand nuovi, freschi, al passo con le tendenze, che qui da noi spesso non troviamo.

    Risposta
    • 31/07/2019 in 12:56
      Permalink

      Ciao Jessica assolutamente d’accordo e son contenta che tu abbia condiviso la tua esperienza.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *