BORSA FOSSIL: DAGLI OROLOGI AGLI ACCESSORI. COSA NE PENSO?

Oggi ti parlerò di una borsa che non conoscevo, nonostante provenga da un brand famoso a livello globale: la borsa Fossil.

Esatto, Fossil. Il marchio che tutte noi conosciamo come tra i più grandi produttori di orologi. Ma grazie ai vostri suggerimenti, ho conosciuto anche un altro lato del brand texano, ed è quello legato alla pelletteria e gli accessori.

Sei curiosa di vedere la borsa Fossil che ho comprato?

Tra pochissimo andremo a conoscerla da vicino! Forse non dovrei, ma voglio anticiparti che la borsa non mi entusiasma particolarmente. E tra poco scoprirai perchè.

Inoltre, come puoi immaginare, ci troviamo in uno scenario dal taglio classico e autorevole, che poco si mischia ai trend della moda e al fashion system.

Tuttavia, ho conosciuto questa realtà grazie a te, ancora una volta. E grazie al “gruppo” affiatato che siamo diventate.

Il potere sano della “Rete” è proprio questo: riuscire a condividere le stesse passioni e gli stessi obiettivi, costruendone dei nuovi.

Il gruppo che stiamo creando riesce a dare parola a tutte noi. A quelle più estroverse, e alle più timide; a chi è un fiume in piena, e a chi preferisce la discrezione dell’ascolto. Mille sguardi in connessione!

Certo, non è sempre facile…

Ricevo molte critiche, essendo “esposta” tramite i miei canali.

Critiche morali, o anche sull’aspetto fisico.

Ma questo è il prezzo da pagare per portare avanti la mia battaglia: parlare di borse originali, di produzione onesta e di marchi legali… è il modo che ho scelto per andare contro al mercato della Contraffazione, cercando di arrivare fino agli occhi di tutte le persone che scelgono ancora di comprare borse false.

Per questo motivo, le mie Recensioni alle borse NON SONO SPONSORIZZATE da nessuno.

Non prendo soldi, né regali per parlare delle borse che compro. Lo faccio perchè questa è la mia battaglia.

E oggi vedremo insieme un prodotto che viene da un brand storico, conosciuto in tutto il mondo per i suoi orologi.

Fossil è un marchio fondato nel 1984 da Tom Kartsotis, in Texas, precisamente a Richardson.

Kartsotis aveva frequentato la Texas A&M University e il suggerimento di avviare un marchio di orologi arrivò dal fratello maggiore Kosta Kartsotis, dirigente del merchandising di Sanger-Harris.

Il progetto iniziale, basato sui consigli di Kosta, si basava sull’importazione di prodotti al dettaglio ben fatti e fabbricati nell’Estremo Oriente: i prezzi alla vendita sarebbero stati decisamente più bassi rispetto alla media dei brand occidentali.

I primi orologi presentavano principalmente un mood retrò, quindi un messaggio di classicità e di autorevolezza.

Dopo i primi anni di vita, la strada di Fossil divenne sempre più precisa e determinata: Fossil sarebbe diventato, in pochi anni, il Fossil Group, acquisendo importanti marchi del settore.

  • Nel 1990, Fossil introduce gli articoli in pelle con il proprio marchio e la linea di orologi Relic.
  • Nel 1993 Fossil aquista Zodiac Watches, stabilendo la propria presenza in Svizzera, patria degli orologi di precisione.
  • Nel 2004 arriva l’acquisto di Michele Watch, che ha completato il ciclo offrendo un orologio svizzero di fascia alta con un nuovo design.
  • Il Fossil group, attualmente, comprende i marchi Fossil, Relic, BMW, Michele Watch, Skagen Denmark, Misfit, WSI e Zodiac Watches.
  • Le collaborazioni con i brand più importanti riguardano Puma, Emporio Armani, Michael Kors, DKNY, Diesel, Kate Spade New York, Tory Burch, Chaps e Armani Exchange.

Inoltre, negli ultimi anni Fossil ha emancipato il proprio prodotto al linguaggio smart e 4.0. Sono tantissimi gli smartwatch prodotti e venduti ogni anno, collegati al circuito Android.

Fossil è il partner più importante di Google per quanto riguarda Wear OS, il sistema operativo per indossabili  di Big G.

E non si tratta di una partnership da poco!

Insomma, siamo di fronte ad un gigante della produzione, dell’espansione e dell’auto-affermazione. Un gigante che produce anche borse, ma io non lo sapevo!

Le borse sono la mia più grande passione, ed il mio lavoro quotidiano, ma nonostante questo non riesco a stare al passo a tutti i brand che esistono.

Il bello di essere umana è proprio questo: non sei immortale, non hai i super-poteri e quindi sei sempre proiettata alla conoscenza del nuovo. È paradossale, ma è quasi una magia!

Fossil ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali durante il suo percorso, come quello nel 2006 sull’ “Uso più efficace della creatività online”, assieme al “Best of Show” per la sesta edizione DFWIMA Excellence in Interactive Marketing .

Nel 2016, Fossil ha vinto la Fashion Tech Collection of the Year per i suoi smartwatch e gioielli di design collegati.

LA MIA BORSA FOSSIL SARÁ ALL’ALTEZZA DI TALE PRESTIGIO? Andiamo a vedere…

ECCO LA MIA BORSA FOSSIL

BORSA FOSSIL

Come ti ho anticipato, ho comprato la mia borsa Fossil dopo molti suggerimenti che mi sono arrivati dalla Rete.

Sono andata direttamente sul sito e ho scelto il modello che fosse più utile alle mie giornate: la borsa a tracolla modello Kinley, in pelle e poliuretano, e la parte interna in poliestere; studiata per contenere tutti i tipi di smartphone, con tracolla regolabile e accessori in ottone anticato.

L’ho pagata 169 euro e mi è arrivata in pochi giorni.

Appena “spacchetto” la borsa noto due aspetti che non mi piacciono:

  • La plastica è presente ovunque! Il packaging prevede l’avvolgimento nella plastica di ogni singola parte della borsa. Questo mi fa subito pensare ad un prodotto d’importazione.
  • L’odore che sento non è piacevole. Non saprei descriverlo, ma senza dubbio non mi racconta la storia che vorrei.

Dopo aver impiegato lunghi minuti per rimuovere tutti gli involucri dalla borsa, finalmente posso averla tra le mani e andare a vedere tutti i dettagli.

Senza dubbio, si tratta di un modello molto classico, dalla struttura retrò in un certo senso. E il colore che ho scelto non aiuta!

Questa tonalità di grigio, in effetti, è un po’ “anziana“.

Ma andiamo a vedere nei dettagli la mia borsa Fossil:

  •  Sulla facciata è presente il timbro in oro che riporta il nome del brand; il bottone d’apertura è molto comodo.

borsa fossil

  • La tasca esteriore (posteriore) è molto profonda e utile;
  • La tracolla non è removibile e questo non mi piace! Ma è regolabile, e presenta la parte interna in tessuto.

borsa fossil

  • Tocco la borsa per valutare la tintura e il materiale “non gratta”sotto mano, infatti la tintura è abbastanza compatta e ben fatta.
  • Le cuciture non sono male! Sono pulite e lineari, anche se i due “grossi” punti di cucitura sulla facciata (in corrispondenza del timbro del brand) non mi piacciono: sembra quasi un errore “ritoccato”.

borsa fossil

  • Gli accessori sono in ottone anticato e mi piacciono. Solo, non capisco il senso della piccola chiave posta ai lati della borsa. Siccome non c’è un lucchetto, quale funzione ha la chiave? Mero abbellimento?
  • All’interno trovo una fodera tono su tono, e un’ampia tasca che si chiude con una cerniera. Molto comoda!

borsa fossil

  • Ancora all’interno, trovo una sorta di mini – libretto illustrativo, che ha la pretesa di ringraziarmi e di “raccontarmi” la borsa. Ma, a mio avviso, non ci riesce. Anzi, quasi mi scoraggia dal momento che mi parla di “cambiamento” della pelle, usura e chissà quali danni futuri che dovrò mettere in conto. Mossa di marketing sbagliata!

DOV’È PRODOTTA LA MIA BORSA FOSSIL?

Made in China è la scritta che trovo come riferimento, ma questo già l’avevamo immaginato, no?

Come spesso affermo, il Luogo di Produzione non determina la qualità di un prodotto, né la sua resa finale.

Esistono molti Made in China di qualità, firmati da grandi brand.

Però, come sai, io tifo sempre per il Made in Casa, per gli odori non soggetti ai “lunghi viaggi” e per una produzione sostenibile, che possa avere una logistica meno dannosa, sia nel trasporto che nel packaging.

Tuttavia, è molto tempo che Fossil produce in Cina, e in oriente in generale. Per cui, si tratta di una scelta aziendale abbastanza consolidata.

LA MIA BORSA FOSSIL È PROMOSSA?

La mia borsa è Promossa, ma non fino in fondo!

Dal punto di vista tecnico, non ci sono grossi errori o imperfezioni. Tintura e cuciture rispondono agli standard di qualità.

Ma sono i dettagli a lasciarmi perplessa, come la lavorazione della tracolla che non credo avrà una buona resa. Mi aspettavo di più!

VOTI (0/5)

CUCITURE 4
TINTURA 4
RIFINITURE 3
RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO 4
UTILITÀ 3 1/2

SEGUIMI PER SAPERE COME MI SONO TROVATA CON LA BORSA FOSSIL!

GUARDA IL VIDEO DELLA MIA RECENSIONE ALLA BORSA FOSSIL!

Se Hai altre borse da Suggerirmi >> Scrivi qui sotto!

GRAZIE PER IL TEMPO CHE MI HAI DEDICATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *