BORSA VERIGOOD: LA RISPOSTA NAPOLETANA ALLA CONTRAFFAZIONE

La Borsa Verigood non è solo una borsa. È una risposta concreta ai danni del mercato criminale.

Sono certa che amerai questa storia… e quest’incantevole accessorio Made in Napoli.

La borsa Verigood è stata ideata e prodotta a Napoli dalle migliori mani del nostro artigianato. Mani che un tempo sono appartenute alla camorra e alle sue aziende clandestine.

Ma andiamo con calma.

Il marchio Verigood è un progetto di Francesco Visone, un giovane designer napoletano che ha scelto di collaborare con il Centro Studi dei giovani penalisti per la Lotta alla Contraffazione e la tutela del Made in Naples.

Avvocati, giuristi e artisti della pelletteria, insieme , per la riconquista di un tesoro prezioso: il Made in Italy, onesto e di qualità.

Verigood è un’idea di riscossa che diventa borsa. Come?

Creando una nuova opportunità di lavoro (e di esistenza) per tutti gli artigiani napoletani che provengono dal mercato della contraffazione.

La criminalità organizzata, dopo la grossa crisi che ha investito la pelletteria napoletana, ha agito di furbizia: si è accaparrato la manodopera specializzata che era rimasta senza lavoro, a causa delle molteplici chiusure delle nostre fabbriche.

Probabilmente, la scelta è stata dolorosa ma necessaria: gli artigiani hanno accettato di lavorare per il tarocco della criminalità per portare “la pagnotta” a casa, e sostenere le proprie famiglie.

Questo può essere condannabile o no, giustificabile o no. Ma il punto, in questo caso, è un altro: la criminalità organizzata, per molto tempo, si è presa gli artigiani più esperti e la manodopera più capace.

I nostri “tarocchi” sono stati famosi per essere i migliori. E questo perchè erano i Migliori a produrli.

La borsa Verigood, in questo senso, diventa un tenace prodotto di riconquista e di rivendicazione:

” La nostra mission è la tutela del vero in tutte le sue declinazioni. Il vero made in Italy, inteso non solo nel realizzare il prodotto interamente sul territorio nazionale e nel pieno rispetto delle nostre tecniche artigianali, ma sopratutto nel garantire ai nostri produttori, sottratti per lo più al mercato del falso, una condizione lavorativa dignitosa, garantendone un’occupazione legale, combattendo il lavoro minorile. Il vero inteso quindi come lotta all’enorme industria del falso, un mercato che capitalizza quasi 500 miliardi di euro su scala mondiale e che produce, solo in Italia, quasi 90 miliardi di euro, provocando altresì ingenti danni all’ambiente ed alla salute.”

(fonte: sito ufficiale Verigood.)

Personalmente, conosco bene la pelletteria napoletana, poiché mi occupo di produzione di borse di pelle conto terzi, seguendo la scuola del Made in Italy.

La mia azienda conta circa 25 dipendenti e, soprattutto, un forte attaccamento alla nostra Terra. Conosco tutti i problemi che esistono nel Fare Azienda a Napoli, ma conosco anche la bellezza dell’artigianato e tutti i suoi modi di rinascere.

Il progetto Verigood, in questo senso, è un grande passo verso la nostra piccola rivoluzione.

Da imprenditrice ho sempre sostenuto la produzione onesta e il mercato legale. Ed è per questo che faccio le Recensioni alle borse che compro: è come aprire, ogni volta, una finestra su un nuovo marchio, su una nuova realtà da sostenere.

Io ho scelto di sostenere Verigood. E tu?

Francesco Visone è uno stilista che già abbiamo incontrato nelle nostre recensioni: ti ricordi la borsa Visone che ti ho mostrato?

Un prodotto fashion e dinamico, ideato nella logica della pelletteria Made in Napoli.

La borsa Verigood segue le tracce della stessa pelletteria, ma attraverso nuove espressioni stilistiche.

ECCO LA MIA BORSA VERIGOOD

borsa verigood

Ho comprato la mia borsa on line e l’ho ricevuta in poco tempo.

Ho pagato 15 euro per la spedizione e devo ammettere che un po’ mi disturba questa spesa accessoria. Forse preferirei pagare di più la borsa, anziché la spedizione. Ma queste, in fondo, sono manie personali.

La borsa che è ho scelto è una Tote bag in pelle di vitello in pieno fiore, con sacca interna in nappa morbida. È un modello a secchiello, per dirla in modo classico; e l’ho pagata 200 euro.

La struttura e il design mi piacciono molto: è un prodotto studiato e particolare.

Inoltre, si tratta di una borsa molto versatile poiché sul sito del brand puoi acquistare altre sacche interne, di colori differenti, per cambiare l’aspetto della borsa e abbinarla a diversi outfit.

Il disegno della borsa, con la parte superiore traforata che lascia vedere la sacca interna, ha un riferimento concettuale: in senso figurato, si vuole comunicare la “trasparenza” di una produzione etica ed onesta.

borsa verigood

Il logo del brand, la V , non solo indica la “spunta” che si usava nell’antica Roma per il controllo effettivo della merce, ma sta per il latino Veritas, che significa verità.

La borsa Verigood, in sostanza, si propone come simbolo della lotta contro la contraffazione e come canale educativo per la società che sta cambiando. Sempre più interessata alle informazioni d’acquisto.

Giro la mia borsa Verigood tra le mani e ne studio i dettagli:

  • La mia borsa è molto leggera: questo è un aspetto molto importante, visto che un uso quotidiano implica l’esigenza di comodità.
  • La sacca interna, in morbida nappa è semplice e capiente: credo che potrò anche metterci dentro il portatile, così da poter usare la mia borsa anche a lavoro.
  • All’interno c’è il marchio VGOOD stampato a fuoco, tono su tono.

borsa verigood

  • Sotto mano “non gratta”, cioè la tintura è ben fatta e non presenta problemi di lavorazione.
  • Le cuciture sono lineari e non presentano grossi difetti, tranne un punto che mostra approssimazione e poco “controllo” finale.

borsa verigood

Il punto di cucitura “venuto male”, purtroppo, influisce sulla questione delle rifiniture, cioè tutti gli aspetti che riguardano i dettagli della borsa.

Tuttavia, all’interno di una produzione può capitare di non fare caso a qualche incidente… del resto, non si tratta di meccanismi industriali. Per lo più, di lavoro umano.

Apprezzo molto le scelte stilistiche del brand napoletano: la mia borsa è versatile e di tendenza, ma anche elegante e “usabile” in diverse occasioni.

Le linee geometriche e il colore deciso della sacca interna, creano un prodotto non comune e che non passa inosservato.

Questa è la bellezza delle Borse Originali. Le borse che ti consiglio di comprare!

Che siano fatte dagli artigiani del tuo quartiere oppure da un marchio famoso, scegli sempre di comprare prodotti onesti e autentici, che possano parlare di te.

Come sai, io non prendo soldi per parlare dei brand. Né ho mai accettato borse in regalo per le Recensioni.

La mia unica volontà è quella di farti esplorare un mondo che troppo spesso viene trascurato: quello delle realtà produttive, emergenti e non, che lavorano con dedizione e sacrificio.

Questa è la maggiore affinità che sento con il progetto Verigood, un progetto nato per il bene della mia città.

LA MIA BORSA VERIGOOD È PROMOSSA?

La mia borsa è promossa, a braccia aperte!

  • È una produzione Made in Italy condotta dai più sapienti artigiani della pelletteria napoletana.
  • È un progetto etico e socio-economico pensato per Napoli.
  • È una borsa innovativa ed estrosa che non rinuncia alla qualità.

VOTI (0/5)

CUCITURE 4
TINTURA 4 1/2
RIFINITURE 3 1/2
RAPPORTO QUALITÁ/PREZZO 5
UTILITÁ 4 1/2

GUARDA IL VIDEO DELLA MIA RECENSIONE E SCOPRI TUTTI I DETTAGLI DELLA BORSA VERIGOOD!

BORSA VERIGOOD

SE HAI UN’ALTRA BORSA DA SUGGERIRMI >> SCRIVI QUI SOTTO!

GRAZIE PER IL TEMPO CHE MI HAI DEDICATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *