COSA VUOL DIRE INDOSSARE UNA BORSA TRUSSARDI?

Prima di tutto, Storia.

C’era una volta, a Bergamo, un piccolo laboratorio di guanti di pelle, che Dante gestiva con molta cura. Era il 1911 e l’italia, come il resto d’Europa, stava per affrontare il secolo delle guerre, ma anche delle scoperte e delle piccole rivoluzioni economiche.

Quel laboratorio di guanti di lusso arrivò, in pochi anni, a fornire la Famiglia Reale Inglese e i soldati dell’esercito italiano, durante la seconda guerra mondiale. Quel piccolo laboratorio artigianale, oggi, lo conosciamo con il nome di Trussardi, uno dei brand più autorevoli nella rappresentazione del lifestyle italiano.

Per molti anni, infatti, l’azienda fondata da Dante Trussardi è stata un’importante icona dello stile e della cultura italiana, proponendo nel mercato di lusso, accessori di pelle di alta qualità, come borse, cinture, valige e oggetti per la casa.

Tuttavia, il brand italiano, a partire dagli anni ’80, non solo amplia le sue produzioni, dalle fragranze di profumo fino all’abbigliamento, ma decide di volare sulle scene internazionali.

La dice lunga, a proposito, la scelta del logo, introdotto negli anni ’70: un Levriero, simbolo di dinamismo, movimento e velocità.

L’autore di tali rivoluzioni interne è stato Nicola Trussardi, il quale ha anche promosso una rete che mettesse insieme tutti i brand Made in Italy.

Pertanto, puoi immaginare il valore della mia stima per un manager come Nicola! Per chi è abituato a leggermi, sa che uno dei miei sogni più grandi è creare una Rete, energica e funzionale, che possa mettere assieme tutti gli imprenditori, gli artigiani e i creativi della Pelletteria Made in Napoli, prima ancora del Made in Italy; se non altro, per iniziare dalle radici, così piene di potenzialità e competenze.

Ma, torniamo a Trussardi.

Oltre ad aprirsi alle passerelle di tutto il mondo, la casa di moda Trussardi ha preso parte, attivamente, alle iniziative provenienti dal mondo dell’arte, come il teatro, il cinema e la pittura.

Tale propulsione, ha trovato dimora nella Fondazione Nicola Trussardi, dedicata all’arte contemporanea.

La moda, si sa, si evolve di continuo, chiamando a sè anche i grandi pilastri del design. Così gli anni ’80, densi di poderosi cambiamenti, spingono la famiglia Trussardi verso una sorta di rinnovamento nell’ambito stilistico.

Le boutique del brand italiano, inoltre, troveranno spazio in nuove città oltreoceano: Miami, Beverly Hills, Atlanta e San Francisco. In aggiunta, ai monomarca già sviluppati in Asia.

l’Azienda Trussardi, se vogliamo, è un po’ la fotografia over-size della tradizione italiana, che vuole la conduzione interna a carattere familiare.
Il 13 febbraio 2019, però, questa caratteristica fa spazio ad un grosso cambiamento: l’acquisizione della Trussardi da parte di nuovi attori economici.

Il fondo italiano QuattroR, infatti, gestito da Andrea Morante, rileva la Trussardi, tramite la creazione di una newco, in cui partecipa per il 70%; l’altro 30% resta nelle mani di Tomaso Trussardi, il quale, assieme alla madre Maria Luisa Gavazzeni, detiene le quote della società Fino, azionista unico della Trussardi S.p.a.

Immagino si tratti, in effetti, di una manovra strategica per apportare maggiori capitali alla casa di moda, affinché sia più competitiva sugli scenari internazionali.

Entrati a pieno nella narrativa Trussardi, compreso l’assaggio di gossip nella foto che vede Tomaso con la sua Michelle Hunziker, siamo pronti a vedere da vicino la manifattura di una produzione famosa in tutto il mondo.

LA “FAMA” PORTA CON SÉ LA QUALITÁ?

Beh, in questo caso !

La BORSA TRUSSARDI che ho comprato è un modello Lovy Bag Regular, di cuoio/cognac.

Il mio acquisto è stato abbastanza conveniente rispetto ai prezzi consueti del brand: sul sito l’ho potuta acquistare, in saldi, al prezzo di 270 euro.

All’interno della recensione video che vi invito a guardare (clicca qui, per vedere subito la Recensione della borsa Trussardi) potrai avere tutti i dettagli tecnici della borsa e conoscere anche il prezzo pieno del prodotto, se non avessi usufruito dei saldi!

Le borse Trussardi, generalmente, vanno dai 320 euro della pochette, fino ai 1.450 euro di una Gita Bag: i prezzi senza dubbio, non determinano un target di fascia medio-bassa, ma al contrario, si direzionano verso le donne dai 35 ai 50 anni, che prediligono lo stile classico del Made in Italy.

Indossare una Borsa Trussardi vuol dire scegliere non solo il nostro artigianato tradizionale, ma un lifestyle ancorato all’antica eleganza, la quale non intende competere con le proposte di tendenza.

COME SI PRESENTA LA MIA BORSA?

La borsa che ho scelto è ben strutturata, con la particolarità di essere in pelle rigata, una tipologia di lavorazione che ho recensito per la prima volta!

Il logo Trussardi, il famoso levriero della moda italiana, acquista, volutamente, una presenza importante sulla borsa ; il prodotto possiede, internamente, le tasche e gli scomparti che la possono rendere funzionale.

Tuttavia, aprendo la borsa fino alla massima estensione, ho notato che la pelle posteriore soffia, cioè si creano alcune rughe sulla sua superfice.

Questo, probabilmente è dovuto alla lavorazione, molto articolata: nonostante la buona qualità, infatti, la struttura sofisticata della borsa può penalizzarla.

Dal punto di vista stilistico, gli accessori contribuiscono, assieme al colore chiaro e al design, a dare eleganza al prodotto, il quale si può esibire in diverse occazioni.

Del resto, come ti ricordo sempre: IL BELLO DELLE BORSE ORIGINALI È CHE LE PUOI ESIBIRE! COMPRA SEMPRE ORIGINALE.

GUARDA IL MIO VIDEO RECENSIONE PER SCOPRIRE TUTTI I PARTICOLARI TECNICI E LA VALUTAZIONE FINALE SULLE CUCITURE, LA TINTURA, LE RIFINITURE E IL RAPPORTO QUALITÀ / PREZZO.

SE VUOI SAPERE TUTTO DELLA BORSA TRUSSARDI >>>>> GUARDA IL VIDEO

SE IL VIDEO TI È PIACIUTO >>>>> ISCRIVITI AL MIO CANALE YOU TUBE E NAVIGA TRA LE MIE RECENSIONI

SE AMI IL MONDO DELLE BORSE E LA PELLETTERIA NAPOLETANA, E VUOI ENTRARE NEI SUOI SEGRETI >>>>> LEGGI IL MIO LIBRO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *