MIPEL, LA GRANDE FIERA DELLA PELLETTERIA: TUTTE LE INFO

MIPEL è la più grande fiera italiana che parla di pelletteria e, nello specifico, accende un faro sulle collezioni di borse, zaini, articoli da viaggio, cinture, guanti e gli accessori di piccola pelletteria.

È un “momento” a cui tengo molto. Uno spazio definito e ben organizzato, che ai miei occhi diventa sconfinato e quasi magico.

Mipel è il vero BagShow della moda, per cui ne sono particolarmente affascinata, perchè è il momento preciso in cui il mio lavoro incontra la mia più grande passione, le borse.

Io mi occupo di Borse di Pelle e produco a Napoli per conto terzi, seguendo la tradizione del Made in Italy e della pelletteria napoletana.

Amo le borse. Ne compro molte. E adoro andare al Mipel.

Per cui, ti spiego in cosa consiste l’evento e come è strutturato.

Mipel è un unico spazio espositivo che mette assieme i brand della moda, i designers, i buyers da tutto il mondo e le start up dell’universo fashion. Si tratta di un macro-evento che ospita, ogni edizione, più di 300 brand e oltre i 10 mila ospiti.

Lo spazio dedicato al palcoscenico Mipel è quello della FieraMilano a Rho, un comune del capoluogo lombardo; mentre i momenti annuali sono due: la fiera vede due edizioni ogni anno, rispettivamente a Febbraio e a Settembre per le due tendenze stagionali.

La prossima edizione sarà quella di Febbraio 2020, dal 16 al 19.

Per tutte le informazioni logistiche sul: Come Arrivare – gli Orari della Fiera – Come diventare espositore – advertising e press – puoi visitare la pagina dedicata del Sito Ufficiale Mipel.

PERCHÈ MIPEL È UN EVENTO COSÍ IMPORTANTE?

A febbraio 2020 MIPEL arriverà alla sua 117° edizione, con il supporto e la collaborazione delle più grandi associazioni della moda, delle testate giornalistiche più acclamate e, sopratutto, con la presenza dei brand più importanti del mercato.

Ma c’è di più.

Oltre l’autorevolezza conquistata negli anni, MIPEL ha un punto di forza evidente: lo spazio dedicato alla Fiera è studiato per creare un focus specifico per ogni “vetrina”.

Per esempio:

  • SCENARIO è una delle iniziative dell’evento più attese, poichè si sofferma sui nuovi designer internazionali e i sui brand più cool del momento.
  • MIPEL STREET AREA è un angolo riservato ai trand protagonisti assoluti della stagione che verrà.
  • SPAZIO è un’area di 500 mq dedicata agli OVERSEAS LEATHER GOODS MANUFACTURERS di borse, borse da viaggio, piccola pelletteria e accessori di moda, pensato per generare nuove opportunità commerciali.

L’evento fieristico dà spazio a tutte le realtà della pelletteria, dai brand più famosi e applauditi, fino ai neonati marchi della moda, che sperimentano e re-inventano l’intero settore.

La Pelletteria, a mio parere, è una terra eccelsa proprio per questo motivo: si radica nella nostra tradizione, ma esplora continuamente nuovi modi di esistere.

Ogni edizione Mipel ha un tema principale che diventa il filo conduttore di tutto l’evento.

Mipel settembre 2019, sotto la guida del nuovo presidente di Assopellettieri Franco Gabrielli, ha visto al centro del dibattito il tema della Sostenibilità; nel corso degli anni si sono toccati diversi argomenti e tutti concentrati sulla forza comunicativa della moda: nel febbraio 2016, per esempio, si è parlato dei Quattro Elementi della materia (acqua, fuoco, aria, terra), mentre nel febbraio 2018 la tematica era quella dei Sensi e del Futuro, toccando punti importanti come l’innovazione, la sperimentazione e la tecnologia all’interno della pelletteria.

Se sei un brand di borse o comunque lavori nel settore pelletteria, esporre al Mipel significa essere sotto gli occhi dei buyer più importanti del mondo.

Chi sono i Buyers?

Sono i professionisti incaricati di selezionare i prodotti da mettere sul mercato, pianificando le collezioni.

Con il supporto di ICE – Agenzia e il Ministero dello Sviluppo Econimico, al Mipel sono presenti, ogni anno, i buyers delle catene e dei gruppi più importanti al mondo, tra Russia, Italia, America e Giappone.

Per questo motivo il Mipel è il più grande evento internazionale B2B dedicato alla pelletteria e all’ accessorio moda.

Inoltre, la massiccia presenza dei media di settore più importanti, permette ai brand che partecipano all’evento una forte presenza in rete, grazie agli articoli dedicati e all’attenzione mediatica: Adnkronos, Affari & Finanza, Ansa, Corriere della Sera, Foucus, Cosmopolitan,  La Stampa, Modapelle, Pambianco, Rai tg e Fashion… sono solo alcuni dei canali presenti ufficialmente al Mipel.

Il settore pelletteria, oltre ad essere un’eccellenza italiana, è una delle più grandi risorse per l’export del nostro paese: le esportazioni, secondo Assopellettieri, sono infatti cresciute del 27,5% in valore (fonte: LaConceria), soprattutto grazie al forte interesse della Svizzera.

Ed è in questo contesto che il Mipel, già di respiro internazionale, ha avviato la Fiera in Corea e Giappone:

  • Il MIPEL LEATHERGOODS SHOWROOM IN SEOUL è andato in scena dal 15 al 17 ottobre 2019, con circa 550 buyers intervenuti alla manifestazione e una presentazione sui generis dei brand espositori, grazie allo story telling.
  • Il MIPEL e THEONEMILANO MADE IN ha avuto luogo a Tokyo dal 23 al 25 ottobre 2019, attraverso l’unione di due manifestazioni della moda con lo scopo di portare in Giappone il nostro universo pelletteria.

MIPEL E MICAM: DIFFERENZE

A volte, le persone non esperte del settore mi chiedono quale sia la differenza tra le due famose Fiere di Milano, Mipel e Micam.

Come abbiamo appena visto, Mipel è l’evento della pelletteria dedicato al mondo delle borse e degli accessori, e aperto ai brand o ai designer che producono in questa direzione, compresa la piccola pelletteria.

Mentre il Micam è il salone leader nel settore calzature, a livello internazionale.

Per cui, si tratta di due grandi fiere dedicate a specificità diverse: Borse e Accessori da un lato, Calzature dall’altro.

Entrambe si svolgono a FieraMilano, due volte all’anno, a Settembre e a Febbraio, nelle medesime date.

LA PELLETTERIA IN ITALIA

Mentre le esportazioni aumentano costantemente, la pelletteria in territorio nazionale perde molti punti (fonte: LaConceria): – 4,8% in quantità e – 3,1% in valore, a danno dei piccoli marchi più che delle grandi produzioni. Infatti, le vendite on-line aumentano, con molta attenzione ai prezzi.

Ciò vuol dire che i piccoli negozi e i brand emergenti fanno più fatica ad andare avanti, sia perchè non possono affrontare (ancora) l’investimento per un portale e-commerce, sia perchè non possono abbassare i prezzi per le piccole produzioni.

La pelletteria italiana, dunque, è un’eccellenza che cresce più fuori i confini che dentro le nostra mura: ma io sono speranzosa.

Sta crescendo, sempre di più, l’acquisto consapevole e la volontà di informarsi da parte del pubblico.

Questo sistema porterà, probabilmente, ad un avvicinamento all’acquisto dei prodotti Made in Italy, che  in molti casi rappresentano una garanzia di qualità e di provenienza.

Per cui, sono fiduciosa e faccio il tifo per la nostra pelletteria, una vera e propria eccellenza manifatturiera.

… E TU CHE COSA COMPRI?

  • SCRIVIMI QUI SOTTO PER FARMELO SAPERE E PER DIRMI SE LE INFO SU MIPEL TI SONO STATE UTILI!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *