Produzione borse conto terzi: tutto quello che c’è da sapere su Ornella Auzino

Quante volte ti è capitato di avere idee, ma nessuno a cui affidare il tuo progetto? Quante volte hai riposto nel cassetto disegni e sogni? Ecco, ora non dovrai più farlo! Con la produzione conto terzi potrai finalmente dare vita al tuo progetto.

Spesso i costi da affrontare per allestire e mantenere una boutique, acquistare un software professionale per le vendite, formare e impegnare il personale e gestire spedizioni e resi sono uno scoglio insormontabile per piccole e medie imprese che si affacciano al mondo delle vendite online, soprattutto se si tratta di attività speciali e particolari come le pelletterie. 

Oggi voglio parlarti di com’è facile e conveniente per chi si occupa di produzione di borse e accessori di pelletteria, affidarsi alla produzione conto terzi. 

E la mia azienda Ornella Auzino – Sviluppo e Produzione di Borse si occupa proprio di questo! Che ne dici di conoscerci meglio? Voglio raccontarti qualcosa in più su di me, sulla mia azienda e soprattutto sulla produzione di borse conto terzi. Andiamo con ordine.

Ornella Auzino, produttori di borse dal 1970

L’azienda di famiglia di cui oggi sono a capo è focalizzata sulla produzione borse conto terzi e ingrosso pelletteria. La sua storia è radicata nella tradizione della pelletteria napoletana, la cui peculiarità risiede nella conoscenza e nella sua trasmissione. Nel 1970, il carattere dell’azienda era quello di una fabbrica a conduzione familiare, con solo 10 operai esterni. Allora i processi produttivi erano differenti: le macchine non erano automatiche, bisognava quindi accenderle e metterle in moto manualmente. Inoltre, molti processi produttivi erano fatti a mano, senza supporto meccanico.

In pochi anni il lavoro aumentò, fino a comprendere 35 operai manifatturieri; il lavoro riguardava esclusivamente le borse di pelle di nostra produzione, dal disegno fino alla creazione del prodotto finale. Furono anni importanti e di intenso lavoro e ci siamo fin da subito affermati come produttori di borse, fino alla fine degli anni ’90. 

Sì, perché allora arrivò il momento buio della pelletteria italiana, in coincidenza con l’apertura globale del mercato asiatico: molte aziende chiusero, altre ridussero drasticamente il numero dei dipendenti. Anche noi ci trovammo a dover fronteggiare anni molto duri, con gravi perdite economiche, quasi fino a chiudere le porte dell’azienda. Ci furono molti sacrifici e importanti rinunce, ma soprattutto ci furono le scelte: rinunciammo alla produzione di prodotti propri per diventare terzisti e lavorare, quindi, come produttori borse conto terzi con commissioni di altri brand.

Produzione conto terzi: ecco perché conviene

Affascinante la nostra storia, vero? Ma cos’è davvero la produzione di borse conto terzi e cosa significa produzione conto proprio o conto terzi? Ci sono molte differenze e prima di imbattervi in questa avventura è giusto che vi aiutiamo a capire bene cosa aspettarvi.

A differenza della produzione conto proprio che, come dice la parola stessa, fa riferimento a una produzione a totale carico del produttore (azienda, brand, designer, ecc.…), nel lavoro conto terzi alcune fasi o l’intero processo di produzione di un bene o di un servizio sono affidate a un’azienda terzista. In questo caso la mia azienda Ornella Auzino rientra tra i produttori di borse conto terzi: le nostre borse,  sono richieste in tutto il mondo, poiché garanti dei nostri metodi produttivi, acclamati a livello globale.

Ma quali sono le ragioni principali che portano un produttore a optare per la realizzazione borse conto terzi? 

Possono essere diverse: 

  • contenere i costi di produzione; 
  • improvvisi picchi di lavoro che ostacolano la produzione interna; 
  • il bisogno di affidarsi a un’azienda con capacità e risorse migliori o diverse rispetto alle proprie (macchinari specifici, esperienza comprovata nel settore, possibilità di gestire al meglio i quantitativi). 

Nel momento in cui viene siglato un accordo tra le parti, il terzista segue le indicazioni del committente. Tali indicazioni possono richiedere di svolgere unicamente le lavorazioni, oppure in aggiunta prendere in carico anche la valutazione e l’acquisto dei materiali.

Il terzista? Flessibile, affidabile, impeccabile

Qual è dunque il rapporto tra chi si occupa di produzione conto terzi e i clienti? L’azienda, il designer, il cliente in generale, cerca nel terzista un partner da coinvolgere sia nella fase iniziale di progettazione, quando ad interessare sono gli aspetti qualitativi, operativi ed economici, sia nella fase successiva alla messa in produzione, con un’attività dedicata di customer service, con l’obiettivo di apportare continui miglioramenti.

Da parte sua, il terzista non si limita e non deve limitarsi ad ascoltare passivamente le indicazioni del committente: quello che gli viene chiesto è una flessibilità operativa e di pensiero, attraverso la quale portare nuove idee e consigli, non limitandosi alla semplice segnalazione di eventuali problematiche, ma proponendo sempre una soluzione grazie alla sua esperienza.

Affidarsi a un borsettificio conto terzi è molto spesso, quindi, la scelta migliore per veder nascere la propria collezione di borse e pelletteria. 

Ma so benissimo che sono ancora tante le perplessità e i motivi (inutili, aggiungo io) che spingono a non fidarsi della lavorazione conto terzi. Spesso ad esempio vengono messe in dubbio la solidità, l’affidabilità, la serietà, le competenze organizzative e tecnologiche del terzista.
Bene, con Ornella Auzino non c’è da preoccuparsi, perché il mio obiettivo è farti avvicinare ad un pianeta di pelletteria di qualità, certificato al 100%. È molto importante, infatti, affidarsi alla produzione di borse conto terzi tramite un laboratorio specializzato come il nostro!

Noi siamo qui per te, abbiamo molte idee e consigli che cerchiamo di proporvi sempre con la massima professionalità: non ti resta che buttarti in questa incredibile avventura.

CONTATTAMI PER SAPERNE DI PIÙ!

 

 

8 pensieri riguardo “Produzione borse conto terzi: tutto quello che c’è da sapere su Ornella Auzino

  • 06/12/2018 in 13:03
    Permalink

    Salve/Buongiorno,
    Articolo interessante. Le scrivo il commento qui e non su Facebook (sul Suo post).
    Domanda: perché non trovare (da Gennaio 2019) un/una stilista ,anche giovane,che voglia sviluppare 1 prodotto (1 borsa o 1pochette o ….) presso il Vs laboratorio?

    Risposta
    • 06/12/2018 in 16:33
      Permalink

      Salve Simone, ho risposto per intero via email. In generale chiunque vuole produrre una borsa o più modelli di borse, può farne richiesta tramite il modulo contatti. Tutto ciò che è legato al prodotto ed allo sviluppo dello stesso, lo possiamo seguire passo passo. Tutto quello che è consulenza esterna a questo (brand, marketing, posizionamento, così via, non siamo in grado di fornirli).
      A presto
      Ornella

      Risposta
  • 12/07/2019 in 12:04
    Permalink

    Buonasera sono elisa ho 21 anni e sono di Civitavecchia.
    Volevo scriverle perché il e il mio fidanzato siano intenzionati a produrre un nostro marchio di borse.
    Cercando su internet un conto terzi mi ha colpito la sua pagina.
    Mi contatti il prima possibile.

    Risposta
  • 21/09/2019 in 16:39
    Permalink

    Salve.
    Vorrei provare ad avviare una produzione borse conto terzi e vorrei rivolgermi a voi
    Producete in pelle?
    Grazie

    Risposta
    • 25/09/2019 in 14:19
      Permalink

      Ciao Francesca, grazie di avermi scritto.
      Si in pelle e similpelle. Anche Canvas e materiali affini.
      Puoi scrivermi direttamente ad info@ornellaauzino.it

      Risposta
  • 04/10/2019 in 17:15
    Permalink

    Buongiorno, le scrivo perché dovrei mettere in produzione un accessorio in pelle o similpelle, per iniziare una ventina di pezzi, sarebbe interessata?
    Possego sia il prototipo che il cartamodello
    Se interessata la prego contattarmi

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *