CROMIA, UNA BORSA IN PELLE MADE IN ITALY. COSA NE PENSO?

Amo le borse, ma ancor di più amo le borse che nascono da una bella storia.

Proprio come quella di Cromia, il brand che ti presenterò oggi!

In molte mi hanno consigliato, negli ultimi mesi, di acquistare una borsa Cromia…e come sai, i tuoi suggerimenti per me sono molto preziosi poichè diventano il motore della mia esplorazione quotidiana.

Insieme, abbiamo conosciuto molte borse e ci siamo immerse in molte storie. Storie di uomini coraggiosi, di donne eclettiche e di aziende rinate dalla polvere.

Sono sicura che adesso, prima di scegliere una borsa andrai a curiosare su Chi l’ha creata e che viaggio ha fatto prima di arrivare a te.

La Pelletteria italiana ha dato vita, negli anni, a realtà stupende nonostante tutto ciò che di cattivo si racconta sulla nostra produzione. Purtroppo, a volte, la narrativa negativa prende il sopravvento e oscura anche le belle storie.

È per queste ragioni che io scelgo di andare a fondo, raccontando le storie dei marchi e delle loro borse. Infatti, oggi, sono molto fiera di accendere una luce su Cromia, un’azienda che produce borse Made in Italy sull’impronta della nostra storia artigianale.

La storia di Cromia la sento molto vicina.

Perchè?

Perchè si tratta di un brand nato dal mondo della produzione conto terzi, il mondo in cui lavoro da anni.

Il Commendatore Germano Sciamanna, nel 1963, mette in piedi una fabbrica di pelletteria che si occuperà di produzione; l’azienda si chiama La.i.pe. e nasce a Tolentino, uno dei distretti marchigiani più importanti per quanto riguarda i pellami.

La fabbrica, negli anni, cresce sempre di più, fino a collaborare con i grandi marchi della moda, sia quelli collocati nella fascia alta del mercato che quelli minori.

La produzione conto terzi della La.i.pe arriverà a fabbricare borse e accessori per marchi super prestigiosi come Versace, Gai Mattiolo, Vivienne Westwood, Cesare Paciotti e molti altri.

Nel 2003 i figli di Germano, Sergio e Gino, decidono di andare oltre… e fondare un proprio brand di pelletteria, spinti da un’ intuizione manageriale e dalla conoscenza storica della propria famiglia per quanto riguarda la produzione.

Nasce così Cromia, il marchio Made in Italy di Tolentino che esplorerà i nuovi confini della donna moderna, grazie ai design eclettici e i materiali selezionati che caratterizzeranno le borse.

Sempre più frequentemente, le persone che incontro (sia in rete che di persona) mi chiedono SE PRENDO SOLDI per parlare “bene” dei brand che scelgo di recensire.

E la mia risposta è sempre la stessa:

Compro le borse con i miei soldi, non accetto regali, nè mi pagano per fare le recensioni che leggi.

Combatto in questo modo la mia battaglia contro la contraffazione e il mercato illegale: raccontarti le borse e farti entrare nelle storie delle aziende significa mostrarti il bello della produzione legale. Significa aprire una finestra sulle aziende del territorio che, onestamente, si fanno spazio nel mondo.

Le mie recensioni servono a condurti verso un acquisto consapevole, quanto più lontano dai prodotti fake, scadenti e privi di qualsiasi etica.

Comprare “sano” significa far crescere la nostra Comunità ed educare i nostri figli alla Legalità, oltre che al buon senso.

Per cui, continua a seguirmi e non stancarti mai di “conoscere”.  E’ la tua principale difesa contro chi vorrebbe venderti il male.

ECCO LA MIA BORSA CROMIA

Ho comprato la mia borsa direttamente sul sito ufficiale, che si presenta molto semplice e intuitivo. Mi è arrivata in pochi giorni.

Apro il mio pacco e cosa trovo?

Plastica!

La plastica all’interno del packaging è una cosa che non vorrei più trovare, preferirei che la scelta cadesse sui materiali biodegradabili, visto che si tratta di involucri che andrò a cestinare dopo pochi minuti.

Guardo la mia borsa Cromia e la trovo particolarmente bella.

Il design e la struttura sono pratici e funzionali, ma allo stesso tempo molto ”fashion”.

Del resto il brand marchigiano ha la peculiarità di creare prodotti ricercati e di tendenza, grazie soprattutto all’accostamento di materiali di buona qualità  e design accattivanti. Dallo streetwear, ai look romantici e bon ton, Cromia ha saputo dedicare ogni creazione ad un outfit preciso, anche se valido un’intera giornata.

Ho potuto capire quest’aspetto del brand, grazie alla presentazione dei prodotti sul sito, alle descrizioni dettagliate e alla volontà di osare in specifiche collezioni.

Dai un’occhiata anche tu e fammi sapere cosa ne pensi!

La mia borsa è un modello Heron, in vitello/nappa, interno in poliestere, con tracolla non removibile e accessori in oro brunito (come se satinati, insomma).

Una delle cose che immediatamente mi colpisce è il gancio in oro che chiude la borsa: molto singolare!

Ma la mia borsa può anche essere chiusa completamente grazie alla cerniera superiore: questo è molto importante, in vista di un uso giornaliero, sia a lavoro che durante gli spostamenti.

Gli accessori nel complesso mi piacciono molto. Sia per il tipo di colorazione sia per la disposizione nel design della borsa.

La parte interna della borsa è in poliestere, con una fodera blu notte.

Mi capita spesso di trovare “interni” poco curati, come se fosse una parte da poter tralasciare: in questo caso, invece, il colore della fodera è molto originale, così come il logo in rilievo del brand posto nella parte posteriore interna della mia borsa.

LA COSA NEGATIVA?

L’interno, anche se molto spazioso, non possiede molti scomparti o tasche. Quest’aspetto è poco funzionale.

Oltre la tracolla fissa, è possibile agganciare alla borsa due manici, i quali mi permettono di portare la borsa a mano  oltre che a spalla.

Li tocco e sento che “non grattano”, per cui la tintura (in questo caso a contrasto) è ben fatta.

Anche le cuciture e le rifiniture si presentano bene. Non ho trovato fili volanti, nè punti di cucitura lasciati al caso.

Ho notato, invece, la particolare cucitura delle magline sulla facciata della borsa, che mostra molta cura per i dettagli.

LA MIA BORSA È PROMOSSA?

Cromia è un brand Made in Italy che non smentisce la sua natura.

Trovo che gli standard di qualità sono abbastanza alti e soprattutto che la conoscenza della manifattura fa a pieno il suo lavoro.

Sia dal punto di vista strutturale ed estetico, che da quello tecnico … la borsa mi piace! E mi suggerisce buone aspettative, nel tempo.

Senza dubbio, bisognerà vedere come risponderà all’usura, sopratutto come reagirà la pelle. Ma io ho un buon presentimento!

Quindi, continua a seguirmi e non perderti niente sul mondo delle borse e le loro audaci storie!

La mia borsa è promossa!

Tu cosa ne pensi?

Hai mai comprato una borsa Cromia? Pensi di farlo?

Raccontami i tuoi acquisti e anche le tue delusioni! Capire insieme è sempre più facile.

QUANTO HO PAGATO LA MIA BORSA?

QUALI VOTI HO MESSO AGLI ASPETTI TECNICI?

GUARDA LA MIA RECENSIONE E SCOPRI TUTTI I DETTAGLI!

Ti aspetto al prossimo articolo.

Ciao da Ornella!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *