PORTA COMPUTER TYPO: LA MIA RECENSIONE AL BRAND AUSTRALIANO

Ho comprato un porta laptop Typo, un nuovo porta computer da aggiungere alla mia collezione di borse e accessori. Te lo mostro in questo articolo, raccontandoti di un brand australiano famoso in tutto il mondo.

Al mio porta laptop, ho abbinato una pochette davvero molto particolare: non piacerà a tutte, perchè ha dei disegni un po’ provocatori

Tra poco te la mostro!

Siamo di nuovo in Australia.

Se mi segui, avrai già visto alcune recensioni di marchi australiani che ho incontrato nel mio viaggio estivo. Una terra piena di risorse e di belle sorprese.

Come ad esempio la borsa Rip Curl, nata dalla passione per il surf e dall’incontro di due ragazzi audaci.

Questa volta il brand di cui ti parlerò, Typo, non ha dietro una storia fatta di persone, ma di impegno aziendale. Typo nasce da un grande retail con punti vendita sparsi per il mondo: si tratta di Cotton On.

Con oltre 1.800 negozi sparsi in 18 paesi, Cotton On conta più di 22 mila dipendenti.

La grande catena, nata nel 1991 per mano di Nigel Austin, ha aperto il suo primo shop a Geelong, in Australia e, nel corso degli anni ha dato vita a ben 8 brand, tra cui Typo.

Si tratta di marchi che offrono prodotti differenti, per lo più legati all’abbigliamento: Cotton On – Cotton On BodyCotton On KidsRubiTypoCotton On LostFactorie e Supré.

Typo, nato nel 2008, è tra quelli più settoriali e si occupa soprattutto di articoli di cancelleria: penne, porta computer, agende, pochette e molti altri accessori.

Se navighi sulla pagina ufficiale del brand, puoi trovare diverse collezioni molto fantasiose e fashion, tra cui quella dedicata alla Disney: zaini, libri, portachiavi e astucci dedicati a Mickey Mouse e al mondo dei cartoni.

Il Cotton On Group esce per la prima volta dal paese nel 2006, aprendo in Nuova Zelanda, all’interno del Queensgate Shopping Centre, per poi espandersi nel resto del globo.

Cercando un po’ di informazioni sul grande gruppo australiano, ho trovato alcuni riferimenti sulla produzione e i fornitori: gran parte dei partner si trovano in China, Bangladesh, India e Australia.

Immagino, quindi, che anche il mio porta computer sia stato prodotto in uno di questi paesi. Quindi, cerco subito l’etichetta di provenienza; trovata!

porta computer typo

Del resto è quasi una prassi delle grandi catene organizzare la produzione prevalentemente offshore.

Come sai se mi segui (oppure lo saprai adesso) io sono una tifosa della produzione Made in Casa…Soprattutto quando si parla di Made in italy.

Creare sul proprio territorio significa impreziosirlo e, nel caso della manodopera italiana, godere delle conoscenze storiche del settore.

Ma in questo caso, come in molti altri, siamo di fronte a dinamiche diverse: si sceglie di produrre fuori casa per motivi legati sia alle forniture che all’ottimizzazione dei costi.

E non ho niente da obiettare. Io faccio azienda a Napoli, da molti anni.

PORTA COMPUTER TYPO

Mi occupo di produzione conto terzi, nell’ambito delle borse di pelle. So bene quanto sia difficile, a volte, restare nella propria terra e combattere contro i suoi fantasmi.

Ma conosco bene anche l’importanza dell’operato all’interno della produzione e posso affermare che la qualità di una borsa non dipende dal Luogo in cui è prodotta, ma dal Modo. Cioè conta saper lavorare…

Infatti, esistono aziende cinesi che lavorano bene e, di contro, fabbriche invisibili in Italia che minacciano fortemente il Made in Italy. Per cui, occhio a cosa compri!

Le mie Recensioni servono soprattutto a questo: a condurti verso un acquisto consapevole, grazie alle storie che esistono dietro i brand.

Perchè scegliere una borsa originale significa ostacolare la criminalità e le sue produzioni illecite e scadenti!

ECCO IL MIO PORTA COMPUTER TYPO

PORTA COMPUTER TYPO

Come ti ho detto, ho comprato il mio porta computer Typo in Australia, in uno dei monomarca del paese.

Ho acquistato il prodotto approfittando dei saldi del 50%, quindi ho pagato la mini borsa 25 $ e la pochette abbinata 10 $. In tutto, la spesa è stata circa 32 euro.

Io compro molte borse. Sia per passione, che per la mia attività sul web: tramite le mie recensioni ti presento diversi tipi di borsa e, insieme , analizziamo tutti gli aspetti, compresa la qualità finale.

Per cui, oltre a comprare borse che uso quotidianamente in ufficio, compro anche borse tecniche, per un uso specifico. Proprio come in questo caso.

Mi serviva un porta computer che fosse anche carino e alla moda, e l’ho trovato proprio in uno dei negozi Typo.

PORTA COMPUTER TYPO

Ciò che mi ha attirato è stata la fantasia floreale sulle tasche del mio porta laptop.

È un porta laptop di similpelle, per cui uno dei materiali che si ricava dalla plastica.

  •  Per questo motivo, la tintura risulterà compatta: come abbiamo visto altre volte, la tintura è più semplice sulla finta pelle e avrà un buon risultato.
  • Anche le cuciture sono ben fatte e non presentano punti approssimativi o fili volanti.
  • La facciata della borsa presenta due tasche abbastanza piccole, con una grafica floreale multi colorata: si tratta di spazi in cui posso riporre poche cose, come il biglietto dell’autobus o il burro cacao per le labbra… ma sono comunque tasche utili.
  • Ancora sulla facciata, sento sotto mano due “sensazioni” diverse: le tasche appaiono come ruvide e rigate; mentre il resto della superfice è molto liscia, quasi marmorea.
  • Mi piace molto l’apertura principale del porta laptop: una cerniera segue la forma della mini bag, su uno dei suoi lati.

LA PARTE INTERNA DEL MIO PORTA LAPTOP TYPO

Apro il mio nuovo accessorio Typo e scopro, all’interno, un materiale molto morbido, tipo ciniglia. In più è imbottito, visto la funzione di protezione per cui è stato pensato il porta computer.

PORTA COMPUTER TYPO

Ancora all’interno, trovo una scritta particolare: “But First Wifi”.

Cosa significa?

Credo che anche questa volta ho bisogno del tuo aiuto!

Ho pensato che si tratti di una frase ironica, dato che oggi in qualunque luogo entri, chiedi prima la password del Wifi e poi il saluto

Cosa pensi? Scrivi qui sotto e dammi qualche idea!

LA MIA POCHETTE TYPO!

 

pochette typo

Come ti ho detto prima, ho acquistato anche una pochette con il porta computer, ma forse a qualcuno non piacerà…

Ecco la fantasia della mia mini borsa:

POCHETTE TYPO

Questi disegni provocatori io li dedico a qualcuno:

A Chi, con il mercato della Contraffazione, semina illegalità e a Chi sceglie di comprare i prodotti falsi.

La mia lotta contro la filiera del falso va avanti da anni e continua senza tregua, perchè sono le piccole realtà oneste del nostro territorio che meritano di lavorare e non i criminali senza scrupoli che sfruttano la manodopera bisognosa.

Per cui, non smettere mai di comprare i marchi onesti!…E di costruire una società più sana per i tuoi figli.

IL PORTA LAPTOP TYPO È PROMOSSO?

Senza dubbio mi tocca vedere come il prodotto reagisce al tempo: spesso alcune parti della borsa, come gli accessori, tendono a scurirsi per il tipo di galvanica.

Se si tratta di un prodotto “economico” questo può accadere facilmente.

Per cui non ci resta che aspettare e vedere insieme la resa del mio porta computer.

Come sempre ti aggiornerò tramite le mie pagine social: quindi seguimi!

In sostanza il mio porta laptop Typo è promosso.

Si tratta di un brand settoriale ben strutturato, nato da un’azienda solida e organizzata.

Non ho trovato grossi difetti tecnici, nè errori di fabbricazione.

Ecco i miei voti alla mini bag Typo:

CUCITURE 4
TINTURA 4
RIFINITURE 4
RAPPORTO QUALITÁ/PREZZO 4
UTILITÁ 4

Compra sempre BORSE ORIGINALI! Che siano di un marchio famoso, oppure dell’artigiano di fronte casa tua… scegli sempre la qualità e la legalità!

GUARDA LA MIA RECENSIONE AL PORTA LAPTOP TYPO!

LAPTOP TYPO

TI È STATA UTILE QUESTA RECENSIONE?

SCRIVI QUI SOTTO PER DIRMI LA TUA OPINIONE, OPPURE PER SUGGERIRMI UNA NUOVA BORSA DA RECENSIRE!

GRAZIE DEL TEMPO CHE MI HAI DEDICATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *