PRODUZIONE BORSE A NAPOLI: IL MIO MADE IN ITALY

Mi occupo di produzione borse conto terzi a Napoli, seguendo la scuola del Made in Italy e della Pelletteria napoletana.

Purtroppo la fama negativa legata alla contraffazione, che ha riguardato la produzione napoletana negli ultimi decenni, ha messo in secondo piano una delle nostre risorse secolari: l’artigianato.

L’arte pellettiera, come molte altre ancora esistenti in città, risale a molti secoli fa, quando il territorio partenopeo non era solo artista, ma insegnante della manualità.

Uno degli edifici ancora esistenti, il Real Albergo dei Poveri (commissionato da Carlo VII di Borbone all’architetto Ferdinando Fuga) fu una vera e propria scuola di artigianato: il regno di Napoli raduvana i giovani inesperti e senza lavoro, per farli diventare artigiani della pelle, del cuoio, dei coralli o delle ceramiche.

Certo, si tratta di una terra che ha sempre un po’ zoppiccato. Ma che ha sempre saputo trovare i punti di luce giusti. Per restare in vita. E splendere, senza chiedere niente a nessuno.

Come ti ho anticipato, io lavoro nell’ambito della produzione borse conto terzi, nel cuore di Napoli; gestisco l’azienda che un tempo era dei miei genitori e che mi ha cresciuta.

PRODUZIONE BORSE

Ho messo piede in queste stanze ancora molto piccola. E oggi che sono donna, posso dire che la pelletteria è fatta di dettagli meravigliosi e storie incredibili.

Se mi segui, ne avrai lette tante.

E se mi hai conosciuta oggi, allora hai molto da leggere!

La pelletteria napoletana si può definire una delle madri del Made in Italy, insieme alla manifattura toscana e ad altri angoli preziosi del nostro paese.

Il Made in Italy risponde a precisi standard di qualità che non si possono bypassare, nè eliminare dal processo produttivo.

Esistono molte fabbriche in Italia, ma non tutte creano prodotti e accessori Made in Italy. Per cui, se hai deciso di avviare la tua produzione borse, la scelta del produttore è fondamentale.

Oppure, se sei un consumatore, la conoscenza della provenienza del prodotto è imprescindibile.

Quali sono generalmente gli standard di una produzione di borse Made in Itlay?

  • Selezione accurata dei materiali, di cui si conosce la provenienza e i metodi di lavorazione, come per esempio il tipo di concia e gli altri trattamenti a cui è sottoposta la pelle.
  • Presenza di una manodopera specializzata, profondamente esperta del settore: si tratta di una figura evoluta rispetto all’antico maestro artigiano, poichè oggi il lavoro manuale si unisce a quello meccanico, grazie al supporto delle nuove tecnologie.
  • Attenzione e perfezionamento continuo dell’intero ciclo produttivo, che vede la cura per i dettagli al centro della creazione.
  • Ricerca della qualità finale, la quale non proviene solo dai materiali, ma dal tipo di lavorazione, dalla manodopera, dalla scelta degli accessori aggiunti, dal controllo qualità, dal packaging e dalla presentazione al cliente.
  • Rispetto delle normative vigenti, in materia di smaltimento dei rifiuti e regime contrattuale verso i dipendenti.

L’ultimo punto potrebbe sembrare “estraneo” al ciclo produttivo e alla definizione di Made in Italy. Ma non lo è.

Una delle cose che fa da spartiacque tra i produttori seri del Made in italy e quelli che, invece, scelgono la zona d’ombra, è proprio il rispetto per la Comunità, grazie alle scelte etiche dell’azienda.

PERCHÈ?

Perchè, se vogliamo, chi produce secondo le regole del Made in Italy, sceglie la tradizione. E sceglie di farla continuare, non di distruggerla.

Chi, al contrario, produce nell’ottica dell’arricchimento personale, senza nessuna premura per il nostro passato nè per il presente, non si farà problemi a presentare sul mercato un prodotto scadente e a sottopagare Chi lavora per lui. Speculando sul nostro sistema produttivo.

Si tratta delle fabbriche invisibili che minacciano il Made in Italy. E ce ne sono tante. Forse ancora troppe.

È per questo motivo che, spesso, mi soffermo a raccontarti la differenza tra il Fatto in Italia e il Made in Italy.

Napoli è una delle culle del Made in Italy grazie ad un aspetto molto importante della nostra cultura: la dimensione familiare.

Perchè?

Gran parte delle fabbriche partenopee radicate nella pelletteria e nel settore tessile sono nate dalla “famiglia”. Sono aziende familiari che, con il tempo, si sono ingrandite fino a comprendere ulteriori dipendenti. Quasi sempre parenti, o comunque persone vicine al gruppo famiglia (qui da noi, credimi, è veramente vasto!).

In questo modo, sia le conoscenze professionali sia le gestioni aziendali sono passate da padre in figlio, o comunque da una generazione all’altra.

Questo meccanismo ha favorito un punto essenziale del Made in Italy: la nostra manodopera è quasi interamente napoletana.

All’interno delle fabbriche, potrai trovare intere famiglie italiane che da anni lavorano nel mondo della pelletteria. Proprio come la mia.

Questo ovviamente, non implica che un’azienda asiatica non sappia lavorare, oppure che non sia possibile l’integrazione di due scuole differenti.

Ciò che mi interessa sottolineare è che l’esistenza di una manodopera nostrana implica la trasmissione diretta della manodopera artigianale (storica), insegnata negli anni da maestro ad “allievo”.

Questo tipo di insegnamenti, che qui esistono ancora, hanno il dovere di espandersi e divulgare il Made in Italy laddove sia desiderato.

PRODUZIONE BORSE

Durante questi anni, personalmente, ho messo a punto un Metodo di Lavoro che si concentra sulla qualità della produzione, senza tralasciare il problema degli sprechi: parlo degli sprechi di tempo e denaro.

Un Metodo di lavoro che si basa sulla chiarezza, la trasparenza e la ricerca della qualità serve a salvaguardare gli interessi di tutti: quelli del tuo marchio… e i miei.

Lavorare in sinergia significa migliorare ogni giorno ciò che stai creando. Senza omissioni. Senza dubbi.

Queste sono le tre fasi principali su cui si basa il mio Metodo per la produzione di borse Made in Italy:

Puoi approfondire sul mio sito tutti i passaggi delle fasi di lavoro.

Inoltre, esisterà un dialogo aperto e costruttivo sugli aspetti principali della borsa che vogliamo creare: Cosa si intende per Rifiniture? Quali sono i materiali che puoi usare? Come ti rifornisci degli accessori?

Personalmente, credo che la produzione sia una cosa seria e che la pelletteria meriti molta più attenzione di quella che, oggi, possiede.

Non è semplice avviare una produzione di borse Made in Italy… e soprattutto, non è affatto facile scegliere il tuo produttore ideale.

Per questo, continuerò ad informarti sull’argomento, per fare chiarezza e supportarti.

Tutti gli argomenti che trattiamo insieme possono sostenere sia Chi intende iniziare una produzione borse, sia Chi semplicemente fa parte del pubblico, e quindi deve scegliere Cosa acquistare. E potrà farlo in modo consapevole.

VUOI AVVIARE LA TUA PRODUZIONE DI BORSE MADE IN ITALY?

> RICHIEDI SUBITO UN’OFFERTA PERSONALIZZATA PER LA PRODUZIONE DELLE TUE BORSE MADE IN ITALY!

PRODUZIONE BORSE

TI È STATO UTILE QUEST’ARTICOLO?

SCRIVI QUI SOTTO E CONFRONTIAMOCI!

GRAZIE DEL TEMPO CHE MI HAI DEDICATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *